Ultimo aggiornamento alle 17:39
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Le opposizioni fanno "rete" e studiano una strategia d`attacco

LAMEZIA TERME Le opposizioni in consiglio regionale provano a dialogare tra loro e a fare “rete”. Seguendo forse l`esempio di quanto stanno facendo a Roma centrosinistra e terzo polo, questa mattin…

Pubblicato il: 03/11/2011 – 16:09
Le opposizioni fanno "rete" e studiano una strategia d`attacco

LAMEZIA TERME Le opposizioni in consiglio regionale provano a dialogare tra loro e a fare “rete”. Seguendo forse l`esempio di quanto stanno facendo a Roma centrosinistra e terzo polo, questa mattina a Lamezia si sono ritrovati i capigruppo dei partiti di minoranza a Palazzo Campanella. Attorno allo stesso tavolo si sono ritrovati Sandro Principe (Pd), Emilio De Masi (Idv), Vincenzo Ciconte (Progetto democratico) e Agazio Loiero (Mpa/Autonomia e diritti). Unico assente Peppe Bova (gruppo Misto) che, secondo la versione ufficiale, è stato trattenuto a Reggio Calabria da impegni istituzionali assunti precedentemente. Dal confronto è emerso un giudizio nettamente negativo sull’azione di governo portata avanti dalla giunta Scopelliti e dalla maggioranza di centrodestra, «che sino a oggi – si legge in una nota – ha prodotto solo molti annunci e proclami mentre si aggravano le emergenze calabresi a cominciare dalla Sanità, settore in cui si registrano  enormi ritardi nell’attuazione del Piano di rientro, e dove sono messi in discussione, tra l’altro, i livelli essenziali di assistenza, per come risulta dagli atti aziendali inutili e contraddittori, anche perché privi di visione regionale». Bocciatura senza appello anche sul fronte della gestione dei fondi comunitari: «dopo 18 mesi la Calabria, che a Febbraio 2010 era prima in classifica per capacità di impegno e di spesa tra le regioni meridionali oggi è precipitata all’ultimo posto. In questo contesto sono concrete le preoccupazioni di un fallimento totale dell’attuazione del Por Calabria 2007/2013 atteso, tra l’altro, lo scippo dei fondi Fas e le infauste decisioni del governo assunte con  il cosiddetto Piano Eurosud, con il quale si sottraggono ulteriori fondi aggiuntivi al Mezzogiorno del Paese». Altre critiche sono arrivate pure sul fronte del Turismo. I capigruppo di minoranza a Palazzo Campanella hanno stabilito, infine, di incontrarsi periodicamente e di programmare una serie di iniziative comuni sui territori e nelle istituzioni per mettere a punto un “progetto Calabria” che affronti le emergenze di questa terra e che rappresenti la base di un comune programma di alternativa politica nella nostra Regione.
A breve i rappresentanti di centrosinistra e terzo polo torneranno a vedersi per mettere a punto una strategia comune in vista della riunione del consiglio regionale interamente dedicata ai temi della Sanità. E sempre a proposito di consiglio regionale, oggi è stato depositato l`ordine del giorno della riunione in programma per lunedì 7. Al centro dei lavori l`approvazione del Piano di sviluppo turistico sostenibile, le nomine dei componenti del Corecom e la legge per il sostegno alle persone non autosufficienti.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x