Ultimo aggiornamento alle 23:56
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Caso Fallara, fissato il processo per Bruno Labate

REGGIO CALABRIA Il processo a carico dell`architetto Bruno Labate sarà celebrato davanti al gup Daniela Oliva che ha già fissato la prima udienza preliminare. Nei prossimi giorni partiranno le noti…

Pubblicato il: 10/01/2012 – 13:31
Caso Fallara, fissato il processo per Bruno Labate

REGGIO CALABRIA Il processo a carico dell`architetto Bruno Labate sarà celebrato davanti al gup Daniela Oliva che ha già fissato la prima udienza preliminare. Nei prossimi giorni partiranno le notifiche con la comunicazione all`imputato e ai pubblici ministeri Francesco Tripodi e Sara Ombra che hanno condotto l`indagine con il coordinamento del procuratore aggiunto Ottavio Sferlazza. Il 30 dicembre la Procura di Reggio Calabria aveva chiesto il rinvio a giudizio per il professionista, accusato di peculato e truffa aggravata, che dovrà decidere se essere processato con il rito ordinario o con il rito abbreviato. Secondo la Procura, l`architetto Bruno Labate avrebbe percepito, da parte del Comune, soldi che non gli erano dovuti. Ad accreditarli sul suo conto corrente era stata l`ex dirigente del settore Finanze e Tributi Orsola Fallara, morta nel 2010 per aver ingerito acido muriatico proprio mentre era al centro dell`inchiesta sulla voragine delle casse del Comune. Una parte di quei soldi, circa 160mila euro, sono stati restituiti da Labate all`amministrazione comunale. Il reato di truffa aggravata, inoltre, riguarda una serie di altri incarichi che prima dell`agosto 2010 la Fallara aveva assegnato all`indagato che, nel giro di pochi mesi, aveva indebitamente percepito dal Comune di Reggio Calabria qualcosa come 850mila euro. In sostanza, Labate (che per un periodo ha avuto una relazione sentimentale con l`ex dirigente al Bilancio) veniva pagato come tecnico esperto del settore Lavori pubblici per il quale avrebbe progettato il verde attrezzato in via Cava e nei quartieri di Tremulini, Arghillà, Saracinello e San Giovannello, la riqualificazione di Via Carrera e un’area giochi nella zona dell`aeroporto dello Stretto. Ma anche la riqualificazione del depuratore di Ravagnese. Tutte opere per le quali l`avvocato Pasquale Foti ha prodotto ai magistrati i progetti e le determine dirigenziali del settore Lavori pubblici del Comune di Reggio. Labate deve restituire al Comune oltre 550mila euro dopo aver subito il sequestro dei conti correnti e dell`abitazione di Roma.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x