Ultimo aggiornamento alle 16:16
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Lamezia, cinque gruppi politici vogliono sfiduciare il presidente del consiglio comunale

LAMEZIA TERME Cinque gruppi consiliari del Comune di Lamezia Terme hanno chiesto la sfiducia del presidente della massima assise cittadina Francesco Muraca. La decisione è stata presa questa mattin…

Pubblicato il: 20/03/2012 – 17:55
Lamezia, cinque gruppi politici vogliono sfiduciare il presidente del consiglio comunale

LAMEZIA TERME Cinque gruppi consiliari del Comune di Lamezia Terme hanno chiesto la sfiducia del presidente della massima assise cittadina Francesco Muraca. La decisione è stata presa questa mattina a conclusione della conferenza dei capigruppo consiliari convocata dallo stesso presidente Muraca per individuare la data utile per la tenuta del prossimo Consiglio comunale, e alla quale erano assenti i rappresentanti del Partito democratico . A firmare la sfiducia sono stati, a nome dei gruppi, il vicecapogruppo del Pdl Carolina Caruso, il capogruppo dell`Udc Massimo Cristiano, il capogruppo di “Sinistra per Lamezia” Carlo Aiello, il capogruppo di Fli Francesco Grandinetti e il capogruppo del Mpa Mario Benincasa.
«Nel corso del dibattito – spiegano i firmatari della sfiducia – sono emerse compatte e congiunte le indicazioni dei consiglieri Caruso, Cristiano e Benincasa tendenti ad evidenziare la fase di stallo in cui versa la città, chiedendo a tal proposito la ripresa urgente dei consigli comunali per discutere dei problemi reali che affliggono lamezia e per affrontare gli oltre 60 punti all`ordine del giorno ancora oggi inevasi. È risultato sicuramente da censurare il comportamento assunto dal presidente Muraca che, seppur in presenza di una specifica richiesta finalizzata ad una maggiore celerità nella tenuta delle riunioni consiliari, ha ritenuto giusto non procedere alla votazione della richiesta, forse perché accortosi dell`assenza ingiustificata dei rappresentanti del Pd. La posizione assunta dal presidente, che ha ritenuto giusto accaparrare su stesso la decisione di convocare i consigli comunali, rimane sintomatico di un atteggiamento autoritario di direzione dei lavori».
I firmatari della sfiducia hanno inoltre evidenziato «la continua mancanza di trasparenza amminisrativa al limite della legalità: ai capigruppo infatti non vengono trasmesse le delibere di giunta da oltre sei mesi». L`opposizione sottolinea inoltre «la mancata applicazione delle più comuni ed elementari regole, quasi come a voler favorire una sola parte politica: infatti Muraca non tutela i consiglieri e disattende lo stesso regolamento, non fornendo ai singoli un`adeguata e preventiva informazione sulle questioni sottoposte al Consiglio». Condotta, questa, concludono i consiglieri, «denunciata anche durante l`ultimo consiglio comunale dal capogruppo Pd Rosa Andricciola, quale chiaro deficit di democrazia».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x