Ultimo aggiornamento alle 15:15
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Confindustria Cosenza: più attenzione per il turismo

COSENZA «Più  attenzione per un settore che viene considerato solo marginalmente  e  su  cui  non  si registrano sforzi di visione strategica». È quanto hanno chiesto gli  operatori del turismo, tr…

Pubblicato il: 20/07/2012 – 12:13
Confindustria Cosenza: più attenzione per il turismo

COSENZA «Più  attenzione per un settore che viene considerato solo marginalmente  e  su  cui  non  si registrano sforzi di visione strategica». È quanto hanno chiesto gli  operatori del turismo, tra cui il presidente della sezione Turismo di Confindustria Cosenza, Alfonso Cosentino, riuniti a Roma presso la sede di viale dell`Astronomia per l`Assemblea nazionale che ha sancito la nascita dell`associazione italiana Confindustria Alberghi, che rappresenta le oltre 2.500 imprese del settore turistico ricettivo  (con  170  mila  camere  e  70  mila dipendenti) aderenti al sistema confindustriale. Il presidente  della  sezione Turismo di Confindustria Cosenza, Alfonso Cosentino ha dichiarato di condividere l`analisi  che il leader di Confindustria  Squinzi e i presidenti Colaiacovo, David, Palmucci e Jannotti Pecci hanno fatto in occasione della fusione tra Confindustria Aica  e Confindustria Alberghi. «Occorre ribadire con forza – ha detto Cosentino –, qualora ce ne  fosse ancora  bisogno, la necessità di approcciare al turismo come  industria.  Un`industria  che rappresenta il 6% del Pil e che ha un effetto moltiplicatore di uno a quattro: ogni 100 euro di camera d`albergo produce 400 euro di fatturato». «Alle nostre latitudini – ha aggiunto – occorrerebbe prendere coscienza che esistono iniziative serie e che queste devono essere supportate rispettando i tempi del fare impresa. Occorre mettere in campo azioni in grado di attrarre i grandi flussi costruendo una destinazione turistica competitiva. Alla Regione Calabria chiediamo di destinare le risorse disponibili, ovverosia quelle non vanificate ad oggi, per la riqualificazione dell`offerta ricettiva e per i servizi indispensabili ai flussi  turistici. Se può servire a tenere lontano i prenditori attrezzati – ha concluso il presidente Cosentino – chiediamo che i contributi a favore delle imprese siano esclusivamente assegnati in conto interesse, meglio se a tasso zero, senza alcuna previsione diquote in conto capitale».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x