Ultimo aggiornamento alle 14:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Vinitaly, Clini conquistato dai nettari di Calabria

Visita a sorpresa del ministro dell’Ambiente Corrado Clini allo stand di “Terre di Cosenza” a Vinitaly, in corso a Verona. Il capo del dicastero si è inebriato con profumi e sapori che raccontano i…

Pubblicato il: 07/04/2013 – 18:48
Vinitaly, Clini conquistato dai nettari di Calabria

Visita a sorpresa del ministro dell’Ambiente Corrado Clini allo stand di “Terre di Cosenza” a Vinitaly, in corso a Verona. Il capo del dicastero si è inebriato con profumi e sapori che raccontano il territorio. Accanto a Clini la compagna Martina Hauser. È con la piacevolezza del Moscato di Saracena e del Greco di Bianco che “Terre di Cosenza”, in collaborazione con Reggio Calabria Provincia Enoica, ha inaugurato gli eventi di approfondimento organizzati nello stand della nuova Dop calabrese. Massimo Lanza, giornalista del Gambero Rosso, e Rosario Previtera dell`Organizzazione nazionale assaggiatori di vini hanno raccontato “La dolce storia calabrese: il Moscato di Saracena e il Greco di Bianco” nel corso di un convegno di degustazione moderato dal presidente Ais Calabria Gennaro Convertini.
La scelta del focus è semplice, addirittura obbligata: Il Moscato di Saracena e il Greco di Bianco sono ritenuti tra i vini più antichi d’Italia. Il primo è un passito raffinato e delizioso, giunto sino a oggi grazie a tradizioni millenarie con un procedimento antichissimo. Il Greco di Bianco – di cui si ritiene che il primo tralcio sia arrivato in Calabria, nel territorio di Bianco, già nel VII secolo a.C. –, è un vino morbido, caldo, armonico e con un caratteristico retrogusto. Due nettari da meditazione unici e con una grande identità territoriale.
Alla grande rassegna internazionale dedicata al vino italiano che si svolge a Verona fino al 10 aprile, le ventuno cantine ospiti del padiglione 7B stanno incontrando buyer, amanti del vino, opinion leader e giornalisti di settore.
La migliore tradizione enogastronomica calabrese, rivista secondo i nuovi trend del mercato ha dato spettacolo al Cooking Show del “Sol&Agrifood”. Enzo Cannatà, chef executive, ha conquistato i palati di esigenti gourmet. Expo parallelo, il “Sol&Agrifood” è la rassegna internazionale dell`agroalimentare di qualità. La prestigiosa vetrina promuove l`eccellenza olivicola ed agroalimentare sul mercato nazionale ed internazionale. A Vinitaly le sedici aziende cosentine promuovono le specialità del nostro territorio. I migliori oli extravergine di oliva e le eccellenze gastronomiche, dai salumi, alle specialità dolciarie ai formaggi e le conserve.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x