Ultimo aggiornamento alle 19:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Rifiuti, Occhiuto attacca Scopelliti: «Gestione fallimentare»

COSENZA Cumuli di rifiuti sui marciapiedi, con cani e gatti (e topi) a “banchettare” a qualsiasi ora del giorno e pedoni (ma talvolta può capitare persino alle auto) costretti a umilianti gimkane. …

Pubblicato il: 11/01/2014 – 15:59
Rifiuti, Occhiuto attacca Scopelliti: «Gestione fallimentare»

COSENZA Cumuli di rifiuti sui marciapiedi, con cani e gatti (e topi) a “banchettare” a qualsiasi ora del giorno e pedoni (ma talvolta può capitare persino alle auto) costretti a umilianti gimkane. È un quadro che, puntualmente, si ripresenta uguale a se stesso. La città di Cosenza da qualche giorno si ritrova nuovamente invasa da cumuli di rifiuti, nonostante il recente avvio della raccolta differenziata porta a porta. La questione, e non sarebbe la prima volta, da notizia di cronaca si trasforma in caso politico: giusto per completezza d`informazione, bisogna dire che attualmente sindaco e governatore sono “separati in casa”: la casa comune è il centrodestra, ma i partiti delle rispettive militanze sono Forza Italia per Occhiuto e Nuovo centrodestra per Scopelliti, un elemento che in molti ricollegano anche al caso politico-giudiziario bruzio di questi giorni, quello dell`inchiesta sui lavori a piazza Bilotti, con scambi di accuse tra primo cittadino ed ex assessore “dimissionata” Katya Gentile (papà Tonino ha seguito Scopelliti in Ncd).
In una nota stampa, il sindaco Mario Occhiuto imputa le colpe della rinnovata emergenza alle «ultime disposizioni regionali comunicate all’amministrazione comunale e alla ditta Ecologia Oggi in merito all’ennesimo blocco del conferimento dei rifiuti nella discarica di Pianopoli, unica discarica privata che serve i Comuni dell`intera Calabria». Il primo cittadino di Cosenza non usa mezzi termini: «Questo tipo di gestione fallimentare da parte della Regione sta diventando insostenibile e non ci vedrà più passivi. Non accettiamo di assistere a scelte scellerate che, per motivi che ci sfuggono, vanno puntualmente a penalizzare i cittadini del nostro territorio rendendo vani gli sforzi del governo locale. Per agevolare infatti lo stato emergenziale di Reggio Calabria, si creano disagi altrove e in particolare nella provincia di Cosenza. Non è questa la strada giusta per risolvere i problemi. La nostra città e` l`unico capoluogo che, al di là dei continui blocchi, ha raggiunto il 40% della raccolta differenziata, progetto che, dato lo stato delle cose, per la sua completa affermazione subirà adesso gravi conseguenze. Occorre prendere atto – aggiunge Occhiuto – che la politica attuata dalla Regione in questo settore ha fallito su tutti i fronti. Io, in particolare, ho il dovere di denunciare la pesante penalizzazione subita dalla città di Cosenza, a cui la Regione ha anche bocciato il finanziamento per il progetto di un Centro di riciclo presentato dall’amministrazione comunale».
A margine delle dichiarazioni del sindaco Occhiuto, l`amministrazione precisa che «nei quartieri cosentini in cui è attiva la raccolta differenziata, non si registrano scene di strade o marciapiedi sporchi di rifiuti. I disagi si avvertono nelle zone non ancora interessate dal progetto, quelle dove si trovano gli ultimi cassonetti esistenti che straripano di sacchetti e/o ne vengono circondati.
Il Comune di Cosenza, fra l’altro, dato il buon funzionamento della raccolta differenziata, ha necessità di scaricare poche quantità di rifiuti a Pianopoli».
Palazzo dei Bruzi fa anche la road-map della prossima settimana e rende pubblico il il programma di conferimento che la Regione Calabria impone oggi alla città dei Bruzi: ieri e oggi scaricate 50 tonnellate; domenica e lunedì discarica di Pianopoli chiusa; martedì e mercoledì previsto lo scarico di 50 tonnellate; giovedì blocco discarica Pianopoli; venerdì e sabato scarico di 50 tonnellate. (0070)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x