Ultimo aggiornamento alle 22:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Primarie Pd, il dilemma dei renziani

LAMEZIA TERME Il virus influenzale che ha colpito Magorno ha un po’ bloccato le trattative all’interno dell’area renziana. I contatti telefonici sono costanti, ma per l’appuntamento decisivo bisogn…

Pubblicato il: 18/07/2014 – 16:54
Primarie Pd, il dilemma dei renziani

LAMEZIA TERME Il virus influenzale che ha colpito Magorno ha un po’ bloccato le trattative all’interno dell’area renziana. I contatti telefonici sono costanti, ma per l’appuntamento decisivo bisognerà aspettare ancora qualche giorno, giusto il tempo che il segretario regionale del Pd si rimetta in sesto.
Siamo agli sgoccioli, comunque. Lunedì o al massimo martedì la maggioranza del partito scioglierà la riserva sul candidato alle primarie per la presidenza della Regione. Perché è ormai evidente a tutti che la decisione finale spetta solo a Magorno e alla sua “corrente”, considerato che Mario Oliverio non intende recedere dalla volontà di spendersi in prima persona.
I renziani devono risolvere il rompicapo: candidare un uomo d’area oppure mantenere ben saldo il timone in direzione Massimo Canale. È una scelta piena di insidie. Tenere fede alla strategia originaria e appoggiare il giovane avvocato significherebbe presentarsi alle consultazioni interne senza un candidato diretta espressione del “renzismo” calabrese. Optare per una soluzione più correntizia, invece, potrebbe nascondere diverse incognite. Innanzitutto tra i renziani, al momento, non c’è una personalità in grado di fare sintesi e di mettere d’accordo le diverse anime che si agitano tra rottamatori della prima e della seconda ora.
Il sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo, sembra in pole position, ma sul suo nome non mancano veti contrapposti. Stesso discorso per l’altro papabile, il consigliere regionale Mario Maiolo. Lasciare Canale al suo destino, cioè ritirare l’appoggio alla sua candidatura, in secondo luogo, provocherebbe una difficilmente colmabile emorragia di voti nella roccaforte reggina, dove ex cuperliani di peso come il consigliere regionale Nino De Gaetano e il segretario provinciale Seby Romeo avrebbero non poche difficoltà a riconoscere la leadership di un renziano, a tutto vantaggio di Mario Oliverio.
Magorno e la segreteria regionale continueranno a sostenere Canale? I prossimi incontri saranno decisivi. Vero è che attorno al nome dell’ex candidato alle primarie per la segreteria regionale si stanno saldando convergenze “trasversali”. Oltre a una parte dei renziani e dei rappresentanti di Area riformista, Canale ha incassato l’endorsement anche dal civatiano Mimmo Lo Polito e da Bruno Villella, entrambi suoi avversari durante le primarie che incoronarono Magorno. Anche a Roma l’appeal è alto. Il vicesegretario Guerini lo considera l’uomo giusto in grado di coniugare unità e rinnovamento, e pure Matteo Orfini e Roberto Speranza vedrebbero di buon occhio la sua candidatura, anche se entrambi devono fare i conti con i dissensi interni alle loro stesse correnti. Il leader dei Giovani turchi, ad esempio, sa che uno dei big della sua area, il ministro della Giustizia Andrea Orlando, ha buonissimi rapporti con Carlo Guccione, a sua volte strenuo sostenitore di Oliverio. Orfini per il momento prende tempo, ma non è escluso che nei prossimi giorni possa benedire pubblicamente la candidatura di Canale. Quanto ad Area riformista di Roberto Speranza, qui le difficoltà stanno nelle visioni opposte di Alfredo D’Attorre e Nico Stumpo, con il primo firmatario del documento a supporto di Canale, e il secondo sottoscrittore della candidatura di Oliverio.
Insomma, un puzzle intricatissimo che illumina i mille rivoli in cui si disperde la rappresentanza Pd. Solo che adesso il tempo stringe e una decisione va presa, presto, prestissimo. Il consigliere regionale Ciccio Sulla, intanto, ha quasi ultimato il lavoro sulla modulistica per la raccolta firme delle primarie. Tutto è pronto, manca solo il candidato che affronterà Oliverio. E non è una scelta facile.

 

Pietro Bellantoni

p.bellantoni@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb