Ultimo aggiornamento alle 22:43
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Tallini: «Sui manager sanitari nessun blitz della giunta»

CATANZARO «Il capogruppo del Pd Sandro Principe e il consiglire regionale Naccari Carlizzi continuano a stupirmi (in negativo) per le loro denunce tutte mirate a impedire che la giunta regionale, i…

Pubblicato il: 23/08/2014 – 15:17
Tallini: «Sui manager sanitari nessun blitz della giunta»

CATANZARO «Il capogruppo del Pd Sandro Principe e il consiglire regionale Naccari Carlizzi continuano a stupirmi (in negativo) per le loro denunce tutte mirate a impedire che la giunta regionale, in questa fase di ordinaria amministrazione, possa approvare atti in contrasto con tale principio. Gli interventi sulla stampa e la lettera al sub commissario Pezzi perché “impedisca atti illegittimi” nella nomina dei direttori generali della sanità, s’inseriscono perfettamente nella linea politica improntata allo scandalismo e, oserei dire, al giustizialismo di cui ogni tanto essi stessi rimangono vittime». L’assessore al Personale Domenico Tallini risponde così alla nota con la quale Demetrio Naccari Carlizzi, consigliere regionale del Pd, sollecitava lo stop al nominificio regionale, citando una direttiva firmata dal direttore generale del Personale e che, dice oggi Tallini, «è stata espressamente richiesta dalla giunta e successivamente rispettata e attuata».
«Principe e Naccari, – continua l’assessore – solitamente bene informati dovrebbe sapere altresì che anche per i dirigenti generali della sanità è stato chiesto un parere legale all’Avvocatura e al dipartimento della Salute, convenendo entrambi che la mancata nomina dei direttori scaduti configurerebbe grave pregiudizi e danni notevoli alla organizzazione della salute. Ma sappiamo anche, che tutto ciò, non impedirà ai consiglieri Principe e Naccari di continuare a gettare, più o meno velatamente, ombre sugli avversari, nella speranza forse che qualcuno, nei palazzi di giustizia, raccolga le loro insinuazioni e metta in moto l’aiutino esterno per far vincere le elezioni ad un centrosinistra confuso e incapace di produrre sia pure uno straccio di proposta politica». Questo per ribadire che la giunta, confortata dall’Avvocatura regionale quelle nomine sarebbe quasi costretta a ratificarle. Si tratta non di «blitz pre-elettorali», ma di «atti di governo urgenti e indifferibili per dare risposte alle emergenze dei calabresi. I blitz, semmai, li ha compiuti la giunta regionale di sinistra che negli ultimi mesi di vita, prima delle elezioni del 2010, ha prodotto una quantità industriale di assunzioni, promozioni, incarichi e questo Principe e Naccari lo dovrebbero sapere molto bene». (0020)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x