Ultimo aggiornamento alle 21:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Infocontact, la proposta non convince. Oliverio chiama Abramo

LAMEZIA TERME A margine della presentazione di “Garanzia giovani” che si è tenuta ieri pomeriggio presso il Centro agroalimentare di Lamezia Terme, il governatore Mario Oliverio e l’assessore alle …

Pubblicato il: 11/03/2015 – 7:31
Infocontact, la proposta non convince. Oliverio chiama Abramo

LAMEZIA TERME A margine della presentazione di “Garanzia giovani” che si è tenuta ieri pomeriggio presso il Centro agroalimentare di Lamezia Terme, il governatore Mario Oliverio e l’assessore alle Politiche del Lavoro, Carlo Guccione, hanno incontrato una delegazione di lavoratori Infocontact, il call center destinato a chiudere e a lasciare senza lavoro circa 1800 operatori.
Il tema è di particolare attualità tanto che nella mattinata di oggi, Oliverio, sarà presente ad un incontro a Roma presso il ministero per lo Sviluppo Economico interamente dedicato alla vicenda. Così, il governatore, ieri ha acquisito ulteriori elementi in merito da Alberto Ligato (Rsu Cgil) e Domenico Amatruda (Rsu Uilcom) i quali hanno esposto a lui e Guccione il piano di salvataggio dei posti di lavoro proposto dalla Abramo Customer Care, l’azienda del gruppo Abramo il cui core business sono appunto i call center.
La proposta messa in campo dall’azienda che nei giorni scorsi aveva manifestato interesse ad assorbire i lavoratori assieme a Comdata e che lascia perplessi gli stessi operatori, si articola in un contratto part-time al 50% (20 ore settimanali) e la chiusura dei centri periferici, con la conseguente centralizzazione dell’attività. Un provvedimento, quest’ultimo, che lascerebbe in carico ai lavoratori elevati costi per raggiungere la sede di lavoro (Rende o Lamezia Terme) a fronte di uno stipendio medio di circa 400-500 euro. Inoltre, secondo i lavoratori, 20 ore settimanali non sarebbero sufficienti a coprire il traffico di telefonate stimato. E come se non bastasse, nell’intero piano di reintegro presentato al ministero, a restare fuori sarebbero circa 100 lavoratori.
Tali perplessità hanno quindi indotto Oliverio ad un contatto immediato con la Abramo Customer Care. Un contatto telefonico che però pare abbia sortito pochi, pochissimi frutti stante l’indisponibilità dell’azienda a rivedere alcuni parametri della proposta.
Stamattina, dunque, la delegazione regionale e i tecnici ministeriali incontreranno Comdata, mentre nel pomeriggio è previsto l’incontro con Abramo Customer Care.

 

Alessandro Tarantino

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x