Ultimo aggiornamento alle 2:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Trasporti, Graziano: finora nessuna gara per l'affidamento

REGGIO CALABRIA «La mozione su Trenitalia (presentata da Flora Sculco) approvata in Aula sull’esclusione della Calabria da parte di Trenitalia dal piano assunzioni nazionale, pone l’accento su una …

Pubblicato il: 31/03/2015 – 9:56
Trasporti, Graziano: finora nessuna gara per l'affidamento

REGGIO CALABRIA «La mozione su Trenitalia (presentata da Flora Sculco) approvata in Aula sull’esclusione della Calabria da parte di Trenitalia dal piano assunzioni nazionale, pone l’accento su una questione che dovrà vederci rapidamente in Aula per discutere del Piano regionale dei trasporti. Per dire basta a simili trascuratezze, ma anche per chiederci dove sono andati a finire le centinaia e centinaia di milioni di euro del trasporto pubblico locale erogate in questi anni». È l’atto di denuncia del consigliere regionale della Cdl Giuseppe Graziano, che sottolinea come «negli ultimi anni la Calabria sul trasporto pubblico è stata impoverita». «Trenitalia, però, se ne infischia. E continua nella politica del ridimensionamento, tagliando corse, tratte, chiudendo stazioni e facendo quasi scomparire la Calabria dall’Italia. Basti vedere la situazione delle zone interne o la costa jonica, dove prendere un treno è un’odissea, arrivare in orario un miraggio, sperare in un convoglio pulito o con un sistema di climatizzazione è impossibili».
Secondo Graziano, «occorre tralasciare logiche altisonanti e partire dai problemi dei pendolari che vivono condizioni insopportabili. Qui le responsabilità del passato sono pesanti, non solo in termini di negoziazione e contrattazione con Trenitalia, ma anche di investimenti e miglioramenti infrastrutturali per rendere più interessante e concorrenziale il trasporto ferroviario in tutti i suoi aspetti». Per questo il consigliere regionale chiede «discontinuità» alla Regione. Da qui la richieste di Graziano di «un dibattito in consiglio regionale» che si chiede «le centinaia e centinaia di milioni di euro del trasporto pubblico locale erogate in questi anni dove sono andati a finire? E perché la Regione Calabria non fa le gare per affidare questi servizi nel mercato, così come impone l’Unione europea? La Regione (che s’è vista bocciare una sua legge in materia anche dalla Corte costituzionale) ha continuato a rinviare le gare per l’individuazione dei gestori del servizio pubblico locale su gomma. Violando sistematicamente le normative europee sulla concorrenza, la Regione – incalza Graziano – ha rinviato ulteriormente le gare, senza specificare la data di scadenza degli attuali contratti di servizio pubblico stipulati con le società consortili. Insomma: gestori che accedono a finanziamenti pubblici senza alcuna gara pubblica, creando situazioni che monopolizzano il mercato e abbassano la qualità del servizio». Su questo, infine, il consigliere regionale chiede «controlli».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x