Ultimo aggiornamento alle 22:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

«Più servizi agli studenti nonostante i tagli»

RENDE «Non dimentichiamo che questo è un campus che tiene conto sempre delle esigenze degli studenti». Così il rettore dell’Università della Calabria, Gino Mirocle Crisci, ha introdotto alcune…

Pubblicato il: 20/07/2015 – 10:22
«Più servizi agli studenti nonostante i tagli»

RENDE «Non dimentichiamo che questo è un campus che tiene conto sempre delle esigenze degli studenti». Così il rettore dell’Università della Calabria, Gino Mirocle Crisci, ha introdotto alcune novità del bando di ammissione al nuovo anno accademico dell’Unical. «La principale novità – ha aggiunto – è che nonostante i quasi 400mila euro di tagli siamo riusciti comunque a presentare un’offerta formativa variegata e completa. E a non aumentare le tasse. Non ci sono innovazioni rispetto all’offerta didattica, ma abbiamo voluto introdurre migliori e maggiori servizi per gli studenti. Tutti i dati dicono che il tasso di occupazione dei laureati in Italia è tre volte superiore rispetto a quella non laureati. È un dato di cui dobbiamo tenere conto. Certo c’è una crisi nazionale, ma non possiamo sostenere che studiare non serve a nulla. Secondo la ricerca del Sole 24 Ore, pubblicata questa mattina, siamo in fondo a questa classifica. Un dato che non coincide con altre classifiche che ci hanno visto sempre in auge. Allora c’è qualcosa che non va. Aspetto di vedere i dati dello studio di Repubblica e poi commenterò, perché sono stanco delle strumentalizzazioni. Mi è sembrato che il Sole 24 Ore ha voluto dimostrare che gli atenei del Nord sono migliori. Ma sappiamo che non è così e noi lo dimostriamo. Siamo tra le università che costiamo meno. Abbiamo servizi e qualità di vita degli studenti è ottimale».
«Nonostante i tagli – ha detto il prorettore del Centro residenziale Luigino Filice – riusciamo a reggere sia con la tassazione sia con le offerte formative e didattiche. Abbiamo introdotto, quest’anno, un obolo di cinque euro per erogazione dei servizi. I bandi sono due: quello di iscrizione e quello bando e contributi. Quest’ultimo introduce la novità del puro merito che riguarda sia le borse di studio che gli alloggi. Il bando è stato concordato con gli studenti che per la prima volta sono parte attiva. Un elemento importante sono i canali di ingresso all’ateneo. La novità essenziale è che sugli oltre cinquemila posti disponibili quest’anno, 720 sono stati messi a bando nel mese di aprile. È una svolta epocale perché gli studenti vengono informati già durante la scuola superiore. Quest’anno ci sarà una sola surroga. E poi ci sarà, infine, l’assegnazione diretta. Esiste la possibilità di sconti per gli studenti fuori regione perché dopo essere diventati forti a livello locale, vogliamo puntare a diventare sempre più attrattivi».
«Quest’ anno ci si può iscrivere dal primo al 25 agosto – ha aggiunto il direttore del Centro residenziale Francesco Santolla -. Scienze delle formazione primaria e ingegneria edile architettura seguono invece un calendario nazionale quindi la data dei test di ammissione dipende da una procedura nazionale. Quest’anno abbiamo preferito offrire più servizi».

 

Mirella Molinaro

m.molinaro@corrierecal.it

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb