Ultimo aggiornamento alle 13:47
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

La visita di Gabrielli e gli organici ridotti al lumicino

REGGIO CALABRIA Il capo della Polizia, Franco Gabrielli, è a Reggio Calabria per una visita istituzionale. Gabrielli, giunto in città in mattinata, è entrato in Prefettura per un incontro con il pr…

Pubblicato il: 28/06/2016 – 8:46
La visita di Gabrielli e gli organici ridotti al lumicino

REGGIO CALABRIA Il capo della Polizia, Franco Gabrielli, è a Reggio Calabria per una visita istituzionale. Gabrielli, giunto in città in mattinata, è entrato in Prefettura per un incontro con il prefetto Claudio Sammartino. Successivamente si recherà in Questura.
A Gabrielli arrivano le richieste del segretario generale dei Coisp Calabria, Giuseppe Brugnano: «Ci auguriamo – dice Brugnano all’Agi – che la visita di oggi del capo della Polizia a Reggio Calabria possa essere anche un’occasione per ascoltare le tante situazioni di emergenza in cui opera la polizia di Stato nella nostra regione, costretta a fare i conti con personale insufficiente, mezzi e attrezzature inadeguate e disagi immani per tutti gli appartenenti al Corpo». 
«I commissariati di Bovalino e Siderno, inseriti in un contesto particolarmente difficile – sostiene il Coisp – sono assolutamente sotto organico, così come accade per l’area di Gioia Tauro dove non ci sono mezzi e persone sufficienti per contrastare un alto tasso di criminalità. Disagi simili a Vibo Valentia, con la Questura ridotta ormai al lumicino oppure al Commissariato di Serra San Bruno, unico ufficio di polizia nell’area delle Serre, dove si opera in uno stabile fatiscente e con un numero irrisorio di personale, al punto che spesso non si riesce a garantire nemmeno l’uscita di una Volante». 
Secondo Brugnano, «in condizioni come queste ci auguriamo che il prefetto Gabrielli possa visitare i presidi della polizia in Calabria, per rendersi conto autonomamente delle condizioni in cui ci troviamo. Situazioni ben note ai politici – aggiunge il sindacato – ma assolutamente sordi rispetto ai problemi della sicurezza, salvo farne poi un cavallo di battaglia durante le campagne elettorali»”.
Nell’analisi di Brugnano emerge anche la situazione del Commissariato di Catanzaro Lido, «costretto a operare con sedici poliziotti, quando lo stesso decreto istitutivo ne indicava almeno il doppio, così come i tanti disagi del Commissariato di Lamezia, protagonista di diverse inchieste di ‘ndrangheta, ma costretto ad operare con personale insufficiente sulle Volanti, carenze per gli ufficiali di polizia giudiziaria, scarsa dotazione di autovetture d’istituto e persino normali hardware e software informatici insufficienti. Rimanendo a Catanzaro – ha proseguito il Coisp – la Questura del capoluogo di regione ha bisogno di vedere la Digos elevata in prima fascia, come già avvenuto per la squadra Mobile e considerata la competenza extraterritoriale, mentre resta assolutamente opportuno la realizzazione di un distaccamento del Reparto mobile che garantirebbe efficienza e tempestività di intervento». Tra i tanti disagi evidenziati da Brugnano anche le situazioni di Crotone dove, ricorda, il segretario, «esiste il più grande centro per l’immigrazione d’Europa, mentre i colleghi sono costretti a prestare servizio in una Questura costruita su un sito inquinato», mentre a Cosenza «la media età anagrafica dei poliziotti in servizio – sostiene ancora Brugnano – è la più alta d’Italia e raggiunge i 52 anni, evidenziando la necessità di intervenire investendo in personale più giovane».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x