Ultimo aggiornamento alle 6:39
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

LA SANTA | I consigli di Romeo per Marilina Intrieri

LAMEZIA TERME «Peppe Scopelliti, Alberto Sarra e Antonio Franco… chi li poteva a tutti e tre assieme! C’è stato un periodo che chi li ammazzava? Nessuno! C’è stato un momento che li ho messi tutti …

Pubblicato il: 22/07/2016 – 10:11
LA SANTA | I consigli di Romeo per Marilina Intrieri

LAMEZIA TERME «Peppe Scopelliti, Alberto Sarra e Antonio Franco… chi li poteva a tutti e tre assieme! C’è stato un periodo che chi li ammazzava? Nessuno! C’è stato un momento che li ho messi tutti assieme e hanno vinto. E sono arrivati al settanta per cento». Paolo Romeo, quando parla di politica al telefono, tiene dei mini seminari. L’ex parlamentare del Psdi porta addosso – oltre a una condanna definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa – l’accusa di essere l’anima nera della politica reggina. Di certo, le sue lezioni agli interlocutori che, di volta in volta, si succedono mettono in evidenza una vastissima rete di rapporti e la capacità di “leggere” il momento e adattarsi. Cioè stare con vince, sempre e comunque. L’avvocato, quando può, mette a disposizione degli amici i suoi consigli. E, a volte, gli amici sono “eccellenti”.

ROMEO CONSIGLIA INTRIERI Le Regionali del 2010 sono uno dei passaggi fondamentali nella recente storia politica della Calabria. Certe intercettazioni costruiscono retroscena inediti e, unite alle accuse della Dda di Reggio Calabria a Romeo e soci, gettano un’ombra oscura su quel periodo storico.
I magistrati reggini partono da quella che considerano una certezza: l’intervento garantito da Romeo «in favore di Scopelliti già in vista dell’individuazione delle candidature regionali del 2010». Le carte dell’ordinanza “Mammasantissima” parlano di «una serie di iniziative collegate alla lista Noi Sud». Ma «la decisività dell’intervento di Romeo – scrivono i pm – e, quindi, del suo peso politico, si ricava dalle captazioni telefoniche del 28 luglio 2009 con il deputato (all’epoca, ndr) Marilina Intrieri». Il riassunto della telefonata è indicativo del rapporto tra i due: Intrieri informa Romeo di aver ricevuto una telefonata di Scopelliti «che, trovandosi alla Camera dei deputati, le aveva chiesto di incontrarla». Prima di vederlo, la deputata chiede lumi a Romeo, che le consiglia di vedersi con l’allora sindaco di Reggio. I due si risentono il 9 agosto. Intrieri spiega che Scopelliti «“era abbastanza teso” ma che non avevano avuto modo di parlare diffusamente delle problematiche a lui connesse: anche in questa occasione, la Intrieri chiedeva se “poi hai saputo qualche cosa” e Romeo confermava che “ci siamo visti in questi giorni”». La deputata aggiunge: «Mi confermano che è lui il candidato», e riceve una conferma da Romeo («gli ho detto che ne dovremmo…ci saremmo dovuti vedere per parlarne un pochettino più approfonditamente»). I due, poi, rimanevano d’intesa di vedersi nei giorni successivi insieme all’«amico nostro di Cosenza che è su Vibo».

AL BAR CON TURSI PRATO Chi sia questo amico diventa più chiaro dopo l’ennesima telefonata di Intrieri a Romeo, che serve per fissare un incontro per il «pomeriggio» del successivo «mercoledì». Incontro «che – scrivono ancora gli inquirenti – avveniva il 6 agosto 2009 presso il locale denominato “Cordon Bleu”, sito sul corso Garibaldi di Reggio Calabria, alla presenza, oltre che del Romeo e della Intrieri, anche di Giuseppe Tursi Prato». Anche Giuseppe Tursi Prato è un ex socialista. E pure lui, come Romeo, ha riportato una condanna definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa. Qui si interrompe questa parte del racconto che prepara alle Regionali del 2010. Romeo si spendeva per Scopelliti e la Intrieri, dietro suo consiglio, lo incontrava a Roma. Qualche mese dopo le elezioni e la netta vittoria del sindaco del “Modello Reggio”, l’ex parlamentare dei Ds sarebbe stata nominata Garante per l’infanzia dal consiglio regionale. Un ruolo che ha mantenuto (secondo alcune interpretazioni abusivamente) per alcuni mesi anche dopo il rinnovo del assemblea di Palazzo Campanella.

Pablo Petrasso
p.petrasso@corrierecal.it

 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x