Ultimo aggiornamento alle 23:22
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Costanzo invoca chiarezza sul centro fieristico di Catanzaro

CATANZARO «Rispetto dei principi di trasparenza e legalità raccomandati dall’Autorità nazionale anticorruzione». È la richiesta del consigliere comunale Sergio Costanzo, all’indomani della pubblica…

Pubblicato il: 16/11/2016 – 14:39
Costanzo invoca chiarezza sul centro fieristico di Catanzaro

CATANZARO «Rispetto dei principi di trasparenza e legalità raccomandati dall’Autorità nazionale anticorruzione». È la richiesta del consigliere comunale Sergio Costanzo, all’indomani della pubblicazione della gara d’appalto per la realizzazione del centro fieristico nell’area Magna Grecia. «Il bando pubblicato sul sito del Comune lo scorso 14 novembre – prosegue Costanzo – stabilisce un termine di 15 giorni alle ditte che intendono presentare l’offerta che guarda caso non hanno l’obbligo di presentare proposte migliorative che sarebbero determinanti per vincere la gara. Senza di quest’obbligo, che vale 60 punti su un totale di 100, quindi i partecipanti non hanno alcuna chance di vincere la gara con il solo punteggio del prezzo che invece vale 30 punti su un totale di 100. Mi chiedo: bastano i 15 giorni assegnati dal bando alle imprese che intendono partecipare per presentare l’offerta senza conoscere anticipatamente i contenuti del progetto messo a gara? Il termine stabilito è conforme alla legge?».
«Considerato – aggiunge il consigliere comunale – che l’articolo 70 del nuovo codice degli appalti prevede che il termine può essere ridotta da 37 a 15 giorni solo nei casi in cui è stato pubblicato un avviso di preinformazione o se esistono motivi di urgenza  debitamente motivati. D’altra parte se la giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo il 30 settembre 2016 e la determina di indizione della gara risale allo scorso 5 ottobre, come mai è stato fatto trascorrere  un lasso di tempo di un mese e mezzo prima di pubblicare il bando di gara per poi assegnare alle imprese soltanto 15 giorni di tempo per presentare le offerte? Su questo vorrei conoscere la posizione dell’associazione dei costruttori di Catanzaro».
«Mi auguro – conclude Costanzo -, dunque, che si faccia chiarezza su una gara il cui importo supera i tre milioni di euro e che forse ha generato una “emozione” così forte da indurre all’errore anche sull’importo dei lavori a base d’asta visto che sul bando la cifra è diversa da quella del progetto approvato dalla giunta comunale.   Siamo,quindi,sicuri che il progetto mandato in gara è lo stesso di quello approvato dalla giunta?».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x