Ultimo aggiornamento alle 23:15
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

L'Udc elegge il segretario (dopo le polemiche)

LAMEZIA TERME Questa volta, assicurano nel quartier generale centrista, nessuna polemica potrà fermare il congresso. Già, perché è tutto pronto per le assise dell’Udc che dovranno sancire la r…

Pubblicato il: 13/01/2017 – 14:34
L'Udc elegge il segretario (dopo le polemiche)

LAMEZIA TERME Questa volta, assicurano nel quartier generale centrista, nessuna polemica potrà fermare il congresso. Già, perché è tutto pronto per le assise dell’Udc che dovranno sancire la rielezione alla segreteria calabrese dell’ex presidente del Consiglio regionale Franco Talarico.
La data cerchiata in rosso sul calendario è quella di sabato 21 gennaio. A presenziare ai lavori ci sarà pure il segretario nazionale dello Scudo Crociato Lorenzo Cesa. A congresso arriva un partito che ha perso per strada tanti big. L’armata che nel 2010 riuscì a portare a Palazzo Campanella cinque rappresentanti non c’è più. Nel corso di questi anni hanno lasciato il partito i Trematerra (per seguire Casini) e non c’è più nemmeno Gianluca Gallo. Ha lasciato pure l’ex capogruppo in Consiglio Pasquale Tripodi, transitato nel centrosinistra attraverso il Centro democratico di Tabacci.
Dunque, si tenta di voltare pagina dopo la pessima figura delle scorse settimane sul tesseramento gonfiato in provincia di Catanzaro, roccaforte elettorale dello stesso Talarico. Negli elenchi degli iscritti, come rivelato dal Corriere della Calabria, figuravano anche persone ignare di aver aderito al partito e, perfino, un sacerdote. opo la denuncia presentata dal commissario per il tesseramento della provincia di Catanzaro, l’avvocato Giancarlo Nicotera, i vertici nazionali dell’Udc decisero di sospendere il congresso. «Della legalità e della trasparenza – fu la difesa di Talarico – ho fatto uno dei punti fondamentali della mia azione istituzionale, sentirmi dire che qualcuno possa avanzare solo dei dubbi sulla mia condotta mi brucia tanto per la mia persona ma soprattutto per il partito che tra mille difficoltà sta cercando di riorganizzarsi sul territorio perché non è più l’Udc di qualche anno fa. Nicotera offende tutti i tesserati della Calabria che sono circa tremila. Semmai doveva essere lui davanti alla Procura della Repubblica a dire non ho fatto bene il mio compito». Polemiche che sembrano essere state archiviate. In attesa della (nuova) incoronazione di Talarico.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x