Ultimo aggiornamento alle 0:36
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Registro tumori a Reggio, il caso in Procura

È oramai fatto notorio che in Calabria i cosiddetti “Lea” (Livelli essenziali d’assistenza) non vengano garantiti alla popolazione residente e/o comunque ivi domiciliata. Uno dei tanti mancati obie…

Pubblicato il: 22/01/2018 – 17:43
Registro tumori a Reggio, il caso in Procura

È oramai fatto notorio che in Calabria i cosiddetti “Lea” (Livelli essenziali d’assistenza) non vengano garantiti alla popolazione residente e/o comunque ivi domiciliata. Uno dei tanti mancati obiettivi, è il raggiungimento degli stessi in relazione agli screening di prevenzione, di chirurgia d’eccellenza, di cure da protocollo, pre e post-operatorie, relative alle patologie tumorali.
Non sto qui a tediare i lettori con diagnosi sullo “stato di salute” – mi scuso per il bisticcio di parole – in cui versa l’offerta di salute che la Regione Calabria offre ai propri cittadini: questa è sotto gli occhi di tutti e non v’è bisogno.
Settembre 2009. L’allora Asp 9/Cz, prima assoluta in Calabria e prima ancora di ogni deliberazione politico/gestionale in tal senso, pubblica uno studio epidemiologico di malattie tumorali per territorio e popolazione di provincia, il Registro Tumori, ottenendone l’accreditamento c/o AIRTum (Associazione Italiana Registro Tumori).
25 marzo 2010. La giunta Loiero delibera l’istituzione del Registro Regionale Tumori, prevedendone la formulazione previo accorpamento di 3 subregistri regionali, Cs/Kr, Cz/Vv, Rc. Di lì a poco, i primi 2 subregistri partiranno nell’elaborazione dati.
11 febbraio 2013. Il Comitato “Centomilafirme”, da me rappresentato e prima intitolazione dell’odierna “Articolo32Calabria”, inoltra formale richiesta al direttore generale pro-tempore Asp 5 Rc, d.ssa Rosanna Squillacioti, di istituzione del Registro Tumori Asp Rc. Dopo 8 giorni, il 19 febbraio, venivo ricevuto dal dg Squillacioti, il quale mi prometteva la deliberazione di quanto da me richiesto in tempi brevi. Il 26 febbraio 2013 l’Asp Rc, con delibera n° 90 della direzione generale, istituiva come promesso il Registro Tumori.
8 febbraio 2016. Inspiegabilmente, la giunta Oliverio, con legge regionale 2/2016, (re)istituisce il Registro Regionale Tumori (?).
27 settembre 2017. AIRTum (Associazione Italiana Registro Tumori) valida l’elaborazione dati statistico/scientifica del Registro Tumori Rc, accreditando lo stesso c/o la propria Associazione.
Bene, ciò premesso, nonostante la vigenza dei Lea – da ultimi quelli promulgati in data 18 marzo 2017 – e nonostante l’Asp di Rc, tramite il validato c/o AIRTum Registro Tumori RC, dovrebbe avere un quadro preciso della consistenza delle patologie tumorali in provincia, sembrerebbe che nonostante ciò non vengano garantiti i Lea. In ordine cronologico, l’ultima notizia dei media in tal senso è di appena 4 giorni fa (18 gennaio 2017).
Per tale ragione (intollerabile), pertanto, nella mia qualità di legale rappresentante di Articolo32Calabria, ho provveduto ad inoltrare in data 22 gennaio 2018 alla Procura della Repubblica di Locri, Palmi e Reggio Calabria, denuncia tendente a verificare se l’Asp di Rc abbia o meno posto in essere ogni attività utile a garantire il diritto di cui all’art. 32 Cost. a tutte le persone affette da patologìe tumorali in provincia di Rc.
Considero che tale azione da me promossa debba essere letta sia come necessità di capire cosa stia effettivamente accadendo sulla pelle della povera gente, sia come l’ennesima sconfitta della politica regionale in tema di garanzie al diritto alla salute costituzionalmente sancito.

*Presidente di Articolo32Calabria

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x