Ultimo aggiornamento alle 16:09
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Spara dal balcone all'ex sindaco di Guardavalle, arrestato

Giuseppe Tedesco è stato raggiunto da colpi di arma da fuoco da un vicino. L’uomo è stato fermato dai carabinieri e poi piantonato in ospedale dove si trova ricoverato. Si sarebbe sparato dopo aver…

Pubblicato il: 02/04/2018 – 14:23
Spara dal balcone all'ex sindaco di Guardavalle, arrestato

GUARDAVALLE È stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio D.P., incensurato. L’uomo è accusato di aver ferito l’ex sindaco di Guardavalle, nel Catanzarese, Giuseppe Tedesco al termine di una sparatoria avvenuta, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, per futili motivi.
In particolare, stando alla ricostruzione dei carabinieri della stazione di Guardavalle, i militari sono interventuti in via Nenni attorno alle 12,30 del giorno di pasquetta allertati da una chiamata al 112.
Qui i carabinieri hanno accertato che pochi istanti prima una persona era stata raggiunta da colpi di arma da fuoco mentre era nel giardino di casa sua.
Il ferito, Giuseppe Tedesco, incensurato, è stato trasportato in elisoccorso presso l’ospedale Pugliese di Catanzaro. Intanto i militari, con un funzionario di polizia libero dal servizio che si trovava sul posto, provvedevano a cinturare la casa da cui provenivano gli spari.
Nel piazzale di quell’abitazione i carabinieri sono riusciti ad individuare il responsabile , D.P., incensurato , che in quel momento si trovava all’interno della sua auto lato guida.
I militari, dopo una lunga trattativa con l’uomo, sono riusciti a farsi consegnare la pistola dal sospettato. Subito dopo gli inquirenti si sono accorti che anch’esso presentava una ferita da arma da fuoco al torace.
È stato dunque necessario intervento dei sanitari del 118 che hanno provveduto a trasportare l’uomo in ospedale. I carabinieri del Nucleo investigativo unitamente ai carabinieri del Nucleo operativo della compagnia Carabinieri di Soverato, dopo successivo sopralluogo nella casa di D.P., hanno potuto appurare che l’uomo dopo aver sparato dal balcone con un fucile, si era sparato mentre si trovava nella sala da pranzo della sua abitazione e solo dopo era sceso in strada per entrare nella sua auto.
Le armi rinvenute in casa di D.P erano tutte regolarmente detenute, ma nel contempo è stata rinvenuta una pistola con matricola abrasa. I due feriti, operati dai medici del Pugliese, sono in prognosi riservata , D.P. è piantonato dai carabinieri in stato di arresto.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb