Ultimo aggiornamento alle 10:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Lamezia, «sul Psc i commissari continuano il lavoro della giunta sciolta per mafia»

La denuncia del segretario provinciale del Pd Cuda: «Un atto così importante necessita di un confronto con il territorio»

Pubblicato il: 04/05/2018 – 16:26
Lamezia, «sul Psc i commissari continuano il lavoro della giunta sciolta per mafia»

LAMEZIA TERME «Nel totale silenzio, quasi di nascosto, i commissari prefettizi stanno proseguendo l’iter di approvazione del Psc di Lamezia Terme portato avanti dalla giunta sciolta per mafia pochi mesi fa. Senza voler entrare nel merito tecnico o politico, si tratta di un fatto gravissimo, e viene da chiedersi se il prefetto sia a conoscenza del fatto che i commissari stanno approvando una fondamentale procedura amministrativa ed economica in continuità con l’opera di Mascaro». La denuncia arriva da Gianluca Cuda, segretario provinciale del Pd di Catanzaro, a pochi giorni da un incontro programmato dal Partito democratico di Lamezia proprio per discutere del Piano strategico comunale (è previsto per il 7 maggio, ndr).
Secondo Cuda, invece, i commissari «dovrebbero occuparsi di attività ordinarie, come il funzionamento degli uffici comunali, dei teatri, degli impianti sportivi, o delle innumerevoli buche nelle strade, non di atti fondamentali per la pianificazione economica ed urbanistica dei prossimi 30 anni della città come è il Psc, arrivando addirittura ad estromettere gli ordini professionali, i sindacati, le sane forze politiche del territorio e portando avanti, invece, le decisioni dell’ultima giunta comunale». La “continuità” preoccupa il Pd. Per il segretario dem «il Psc di una città come Lamezia Terme non può essere adottato ignorando le sane forze politiche del territorio. Ho già chiesto una assemblea aperta del Pd lametino che coinvolgesse gli Ordini professionali e le forze sindacali, per avviare percorso collaborativo sul Psc. Rilancio pertanto questa richiesta, certamente più utile che riunioni di direttivo, invitando al tempo stesso il prefetto ad attenzionare quanto sta accadendo negli uffici della Città di Lamezia Terme, e bloccare ogni forma di ratifica della giunta sciolta per mafia».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x