Ultimo aggiornamento alle 11:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Le associazioni calabresi contro Junior Cally. Parte la diffida alla Rai

L’Assoformac di Catanzaro, il Centro calabrese di solidarietà e il Centro contro la violenza alle donne chiedono di bloccare la partecipazione del rapper al Festival di Sanremo: «Pronti alla battag…

Pubblicato il: 03/02/2020 – 12:42
Le associazioni calabresi contro Junior Cally. Parte la diffida alla Rai

CATANZARO Una diffida da tre associazioni di volontariato calabresi contro la partecipazione a Sanremo di Junior Cally. A firmarla per conto dei sodalizi Assoformac di Catanzaro, Centro calabrese di solidarietà e Centro contro la violenza alle donne, l’avvocato Francesco Pitaro. In particolare il legale delle tre associazioni che si battono da anni per scongiurare e contrastare comportamenti e atteggiamenti violenti ha inviato la missiva-diffida al prefetto d’Imperia, al presidente della Rai Marcello Fora, all’amministratore delegato della Rai Fabrizio Salini, alla direttrice di Rai 1 Teresa De Santis, al direttore artistico del Festival Amadeus nonché al presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, al ministro delle Comunicazioni Stefano Patuanelli e al sindaco di Sanremo Alberto Biancheri. Una lunga lettera nella quale le tre associazioni di volontariato chiedono di «impedire che il rapper Junior Cally possa partecipare al noto Festival di Sanremo». A premessa della richiesta le associazioni segnalano come il rapper nella sua attività «si è contraddistinto per il lancio di messaggi che istigano a comportamenti violenti e lesivi». Da qui la diffida inviata alle autorità e al management della televisione di Stato «a porre in essere, nel termine di 24 ore dal ricevimento del presente atto, ogni intervento e iniziativa, anche di tipo politico e/o amministrativo, al fine di impedire che il rapper Junior Cally possa partecipare al Festival di Sanremo con inizio 4/2/2020». Con l’avvertenza citata dallo stesso legale delle tre associazioni calabresi che «in mancanza, sarà valutata la richiesta di intervento dell’Autorità Giudiziaria anche in sede Penale».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x