Ultimo aggiornamento alle 12:30
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Comune di Stilo sciolto per mafia, sindaco e assessore incandidabili

È quanto ha stabilito il Tribunale di Locri che ha accolto la richiesta del Ministero dell’Interno. «Agire amministrativo fortemente caratterizzato da irregolarità»

Pubblicato il: 02/03/2020 – 9:10
Comune di Stilo sciolto per mafia, sindaco e assessore incandidabili

STILO Dopo lo scioglimento del Consiglio comunale di Stilo, avvenuto nel maggio 2019, l’ex sindaco  Giancarlo Miriello e l’ex assessore comunale, Luigi Stillitano, sono stati dichiarati incandidabili dai dal Tribunale di Locri.
I giudici hanno accolto la richiesta del Ministero dell’Interno, disponendo che «non potranno essere candidati alle elezioni per la Camera dei deputati, per il Senato e per il Parlamento europeo nonché alle elezioni regionali, provinciali, comunali e circoscrizionali, limitatamente ai primi due turni elettorali successivi allo scioglimento del Comune di Stilo», come riporta la Gazzetta del Sud.
Per i due ex amministratori, fra le motivazioni del collegio civile è richiamata la relazione della commissione d’accesso che riferisce come l’informativa «ha evidenziato la continuità della presenza della criminalità organizzata nel territorio interessato e ha fornito una visione d’insieme dell’agire amministrativo come fortemente caratterizzato da irregolarità nel processo di formazione della volontà dell’ente, orientandole quindi, causalmente, al collegamento con il fenomeno consortile».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x