Ultimo aggiornamento alle 23:44
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

Coronavirus, positivo un docente dell'università Mediterranea di Reggio Calabria

L’uomo, ora in quarantena a Catania, è un professore del Dipartimento di Agraria dell’Università e ha tenuto lezioni fino al 19 febbraio scorso. Lezioni sospese fino all’8 marzo e sedute di laurea …

Pubblicato il: 03/03/2020 – 19:36
Coronavirus, positivo un docente dell'università Mediterranea di Reggio Calabria

REGGIO CALABRIA È in quarantena a Catania il docente del Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria che, stamane, è risultato positivo al test del Coronavirus effettuato presso l’ospedale “Cannizzaro”. Il professore ha tenuto lezioni fino al 19 febbraio scorso, poi il rientro a Catania, circostanza quest’ultima che ha spinto le autorità sanitarie a rassicurare professori e studenti dell’Università su eventuali contagi; di fatto, il docente risultato positivo – nei 14 giorni di incubazione del virus – non era a Reggio Calabria. In riva allo Stretto il rettore, Marcello Zimbone, aveva precauzionalmente – ed in linea con quanto previsto a livello nazionale – disposto la sospensione di tutte le attività didattiche fino all’otto marzo.
LEZIONI SOSPESE E LAUREE A PORTE CHIUSE Il decreto rettorale emanato oggi (qui il decreto del rettore) e «relativo a misure precauzionali e di contenimento del rischio di contagio da “Covid-2019”» dispone tra l’altro, che, «per consentire la disinfezione dei locali di Ateneo, le attività didattiche sono sospese dal 4 all’8 marzo e riprenderanno dal 9 marzo 2020». Inoltre «le sedute di laurea programmate dal 4 al 19 marzo 2020 si svolgeranno in presenza dei soli laureandi, assicurandone la pubblicità dall’esterno della Cittadella universitaria, anche per parenti e ospiti, attraverso i canali telematici predisposti. Nella consapevolezza di condizionare il momento di gioia legato al raggiungimento dell’ambito traguardo, tale misura, già preannunciata e poi meditata e maturata con la giusta attenzione e con grande dispiacere, si rende purtroppo necessaria per la tutela della salute».
«POSITIVI TRE DOCENTI DELL’UNIVERSITÀ DI CATANIA» «In merito alla repentina disposizione odierna connessa al rischio di contagio da Covid-19, condivisa con tutti gli Organi di Governo dell’Ateneo e con i Rappresentanti degli Studenti, il rettore dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria chiarisce che, solo dopo le ore 15 di oggi 3 marzo 2020, ha appreso, a seguito di una dichiarazione resa dal Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Catania, che tre docenti dell’Ateneo, che hanno partecipato al convegno organizzato il 17 e 18 febbraio 2020 presso l’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, sarebbero positivi, secondo indagini ancora da validare, al test relativo al Covid-19». È quanto si legge in una nota diffusa dall’ateneo di Reggio Calabria.
«Il Rettore – prosegue la nota – comunica di aver successivamente appreso che un docente dell’Ateneo di Reggio Calabria, che pure ha partecipato al richiamato convegno, sarebbe anch’egli positivo al test Covid-19, secondo indagini ancora da validare. Il docente, che non frequenta l’Ateneo dal pomeriggio dallo scorso 19 febbraio, è attualmente degente presso una struttura ospedaliera in Catania».
«L’attenzione dell’Ateneo – prosegue il comunicato –, in tutte le sue componenti, è alta e costante. L’opera di disinfezione dei locali dell’Ateneo è già in atto a mero scopo precauzionale da diversi giorni e, a seguito delle notizie oggi apprese, è stata tempestivamente intensificata mediante il reperimento d’urgenza e persino l’autoproduzione nei laboratori d’Ateneo di una congrua scorta di adeguati prodotti igienico-sanitari, in questo frangente notoriamente di ardua reperibilità. Il Rettore comunica, infine, che sono in corso di valutazione ulteriori eventuali necessari e/o opportuni provvedimenti da adottare nell’immediatezza, tenendo conto del grado di evoluzione del rischio epidemiologico alla luce delle norme vigenti».
IL CONGRESSO DI UDINE Secondo quanto riporta l’Ansa Sicilia i docenti dell’Università di Catania erano stati a un congresso a Udine. La loro positività al test è stata resa nota dal rettore Francesco Priolo con una nota pubblicata sul sito dell’Ateneo in cui precisa che «la conferma definitiva dovrà avvenire tramite la validazione dei centri nazionali preposti» e che «i colleghi risultati positivi sono tutti a casa sotto osservazione e nessuno di loro versa in gravi condizioni». Secondo quanto riporta LiveSicilia, i professori, uno dei quali ha un ruolo di vertice nella Facoltà, sono stati a Udine per attività connesse all’insegnamento. «Sono partiti in 6 al convegno – spiega una fonte qualificata a LiveSicilia – e sono ritornati in 5, tutti sono sottoposti a controlli». Di questi 3 sono risultati positivi, 2 sono in attesa dei risultati dei tamponi.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x