Ultimo aggiornamento alle 18:30
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Rubò un telefonino a Corigliano, beccato grazie alla carte di credito

Individuato dai carabinieri l’autore del furto di un cellulare al centro commerciale “I Portali”

Pubblicato il: 17/04/2020 – 11:36
Rubò un telefonino a Corigliano, beccato grazie alla carte di credito

CORIGLIANO CALABRO Furto aggravato con scasso al centro commerciale di Corigliano. Con questa accusa i carabinieri di Corigliano Calabro hanno denunciato un uomo di Cassano all’Ionio per il “colpo” avvenuto a fine gennaio nel centro commerciale “I Portali”. Si tratta di 47enne cassanese. Le indagini sono partite lo scorso 20 gennaio quando il responsabile dell’Ipermercato attivo all’interno del centro commerciale ha denunciato il furto di un cellulare nuovo dal reparto elettronica.
I carabinieri acquisivano le immagini di video-sorveglianza interne dal quale si evinceva che un uomo, che si trovava in compagnia di altre due persone, sottraeva il cellulare. Inoltre poco dopo il “terzetto” pagava con una carta di credito un tablet, comprato sempre dallo stesso ipermercato. Per tali motivi i carabinieri della Stazione di Corigliano Calabro Scalo avviavano dettagliate indagini che si indirizzavano nel cercare di risalire all’intestatario della carta di credito utilizzata per pagare il tablet. Infatti si procedeva ad inviare una richiesta agli istituti bancari competenti per ottenere il nominativo corrispondente alla combinazione numerica della carta di credito, risultante dallo scontrino acquisito dall’esercizio commerciale.
Poco tempo dopo arrivava l’intestatario, che risultava essere una ragazza di Corigliano Calabro, che veniva sentita a sommarie informazioni. Durante le stesse la donna si dichiarava estranea al furto, ma forniva elementi utili per risalire al ladro del cellulare. Effettivamente lo stesso veniva identificato nel 47enne cassanese e suocero della donna. Lo stesso si presentava qualche giorno dopo presso la caserma coriglianese insieme all’avvocato di fiducia, per ammettere le responsabilità già accertate dai carabinieri e riconsegnare l’apparecchio telefonico sottratto, che nel frattempo aveva utilizzato, pensando, evidentemente, di farla franca.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb

x

x