Ultimo aggiornamento alle 23:57
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Narcotraffico milionario per la cosca Mancuso, invocate 12 condanne

Il pm Frustaci ha chiesto pene dai 18 anni ai 4 mesi di reclusione. Secondo l’accusa gli imputati riuscivano a comprare la cocaina dal Venezuela a 8mila dollari al chilo e a rivenderla a 46mila euro

Pubblicato il: 15/05/2020 – 19:15
Narcotraffico milionario per la cosca Mancuso, invocate 12 condanne

CATANZARO Ha invocato pene dai 18 anni ai 4 mesi di reclusione il pubblico ministero della Dda di Catanzaro Annamaria Frustaci nell’ambito del procedimento, con rito abbreviato, denominato “Ossessione”. Le accuse, a vario titolo contestate, vanno dall’associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti, aggravata dalle modalità mafiose e detenzione di armi. La cellula criminale alla quale l’associazione faceva riferimento era quella della potente cosca vibonese dei Mancuso di Limbadi. Il pm, nello specifico, ha chiesto la condanna di Giuseppe Accursio a 8 anni di reclusione; Daniele Bosco 8 anni; Gianfranco Carugo 5 anni e 3 mesi; Francesco Carmelo Ceravolo 18 anni; Carlo Cuccia 8 anni; Gina Alessandra Forgione 10 anni; Giorgio Mariani 18 anni; Ivo Menotta 18 anni; SantoTucci 12 anni; Mancuso Emanuele, 4 mesi; Pantalone Perfido 4 mesi; Giovanni Battaglia 4 mesi. L’udienza è stata rinviata al prossimo 19 giugno, quando verrà discussa la posizione di Tonino Mazzaferro e avranno luogo le discussioni della difesa rappresentata dagli avvocati Giovanni Merante, Anna Marziano, Giovanni Vecchio, Marco Lacchin, Giuseppe Bagnato, Francesco Capria.
Secondo le indagini, che il 28 gennaio 2019 hanno portato al fermo di 22 persone, il gruppo era riconosciuto sul mercato tanto da essere punto di riferimento per l’approvvigionamento di cocaina anche per altri clan come i Mazzaferro di Gioiosa. Il traffico di cocaina con il Venezuela era milionario, secondo l’accusa gli imputati riuscivano a comprare la cocaina a 8mila dollari al chilo e a rivenderla a 46mila euro al chilo. Un rincaro pesante che andava a rimpinguare le casse – già notoriamente ricchissime – della ‘ndrangheta calabrese, in particolare della cosca Mancuso. (ale. tru.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x