Ultimo aggiornamento alle 0:36
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Cinquanta milioni per allestire una nuova "trincea" contro il Coronavirus

Terapie intensive potenziate e nuove assunzioni, il commissario Cotticelli e la sub Crocco approvano il piano di riordino della rete ospedaliera, con interventi su strutture (40 milioni) e personal…

Pubblicato il: 19/06/2020 – 17:47
Cinquanta milioni per allestire una nuova "trincea" contro il Coronavirus

CATANZARO Il titolo è “Documento di riordino della rete ospedaliera in emergenza Covid 19″, in realtà è il vero e proprio piano di “difesa” della Calabria dal Coronavirus. Con un decreto approvato ieri, la struttura commissariale guidata dal commissario Saverio Cotticelli e dal sub commissario Maria Crocco recepisce le linee guida disposte dal governo nazionale (il decreto “Rilancio” del 19 maggio) e definisce lo strumento destinato a modificare sostanzialmente la sanità calabrese con una riorganizzazione profonda finalizzata – si legge nel provvedimento dei commissari – «a fronteggiare adeguatamente le emergenze epidemiche». Il piano, in pratica, intende allestire una “trincea” strutturale e professionale capace di reggere all’urto di una possibile nuova ondata della pandemia, grazie all’attivazione negli ospedali calabresi di nuovi 134 posti letto in terapia intensiva (per arrivare a un totale di 280) e di nuovi 123 posti in semi intensiva, e grazie al potenziamento dei pronto soccorso e all’acquisto di ambulanze Covid di ultima generazione, in totale 9, tre a testa per le Asp dio Catanzaro, Cosenza e Reggio Calabria. (SCARICA IL DOCUMENTO) Ma il piano anti-Covid elaborato da Cotticelli e Crocco prevede anche l’arruolamento di un autentico “esercito” in camice bianco, tra medici, infermieri e altre figure: in totale sono programmate 361 assunzioni a tempo determinato (84 medici, 186 infermieri e 91 Operatori socio-sanitari), più l’assunzione di altro personale che sarà destinato alle ambulanze.

Un piano “poderoso” anche sotto l’aspetto economico, visto che nella ripartizione delle risorse disposte dal governo nazionale nei mesi scorsi la Calabria erano destinati oltre 65 milioni di euro: nel dettaglio, nel piano approvato dalla struttura commissariale si prevede per l’attivazione dei nuovi posti di terapia intensiva e semi intensiva un costo di poco meno di 40 milioni (di questi, al momento ne sono stati utilizzati una parte minima, poco più di 940mila euro), per la riorganizzazione dei pronto soccorso 9,2 milioni (finora utilizzati 505mila euro), per l’acquisto delle 9 ambulanze oltre 600mila euro, mentre per le nuove assunzioni di personale si prevede un costo di oltre 7,5 milioni. (a. cant.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x