Ultimo aggiornamento alle 13:49
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

Tutti i risultati delle Comunali nel Vibonese. Serra va a Barillari. «Censore e Salerno ko»

Ecco tutti i sindaci eletti nei comuni della provincia chiamati alle urne

Pubblicato il: 22/09/2020 – 12:11
Tutti i risultati delle Comunali nel Vibonese. Serra va a Barillari. «Censore e Salerno ko»

VIBO VALENTIA È Alfredo Barillari il nuovo sindaco di Serra San Bruno. La sua lista “Libera Mente” ha superato di circa 250 voti quella del principale sfidante Antonio Procopio: Uniti per Serra. Al terzo posto si è fermato Biagio Figliucci che ha ottenuto il 24,85% dei consensi. A Radio Serra 98 e il Vizzaro, il neo sindaco ha spiegato che «è stata una campagna elettorale straordinaria nel corso della quale si avvertiva l’aria di cambiamento. Si tratta di una vittoria storica, perché il nostro movimento ha dimostrato che se si lavora in modo costruttivo, senza rincorrere il politico di turno, la gente te lo riconosce. Per Bruno Censore e Nazzareno Salerno è finita».
Giuseppe Giovanni Barilaro si riconferma sindaco di Acquaro. Con un consenso quasi plebiscitario batte lo sfidante Gerardo Raffaele Lopreiato. La lista “Liberi per Acquaro” che sorregge il sindaco uscente ha ottenuto oltre il 90 per cento dei voti contro l’8,64% di “Acquaro in Cammino” che appoggiava Lopreiato. Dunque risultato che non tradisce i pronostici che davano appunto il sindaco uscente in netto vantaggio.
A Limbadi Pantaleone Mercuri è divenuto il nuovo sindaco. La sua lista “Risorgi Limbadi” ha battuto la sfidante Rosalba Sesto che era sorretta da “Limbadi-Liber-Democratica”. Con l’elezione di Mercuri così la cittadina del Vibonese ritorna alla “normalità” dopo una lunga stagione commissariale conseguente allo scioglimento dell’ultimo consiglio comunale per infiltrazioni mafiose.
A Briatico cambia il sindaco Lidio Vallone già in passato primo cittadino batte l’uscente Costantino Massara. Per la lista vincente “Briatico per sempre” hanno votato il 62,7% degli elettori che hanno permesso di ottenere 8 seggi in Consiglio contro i 4 della lista sfidante “Briatico nel cuore” che si è fermata al 37,3%.
Anche in questo caso è un ritorno alla normale amministrazione dopo il commissariamento per infiltrazione mafiosa.
Ritorno alla normalità dopo la stagione commissariale anche per Maierato che ha eletto Giuseppe Rizzello nuovo sindaco. La sua lista “Maierato Democratica” ha battuto quella sfidante “Maierato in Movimento” capeggiata da Giuseppe Malta. Il neosindaco ha ottenuto il 58,67% delle preferenze aggiudicandosi 7 seggi contro i tre dello schieramento avverso che ha totalizzato il 41,33% dei voti.
Francesco Mazzeo vince contro i due competitor Pasquale Valenti e Francesco Altieri la sfida per la carica di sindaco di Cessaniti. La lista vincente “Cessaniti del cuore” ha ottenuto il 52,78% dei consensi e 8 seggi. Mentre “Cessaniti costruttiva” è andato il 26,36” dei voti e due seggi in Consiglio. Il terzo schieramento “Rinascita Popolare” ha invece ottenuto il 20,86% dei consensi e due seggi.
A Monterosso Calabro lo schieramento “Monterosso nel cuore” con il capolista Antonio Giacomo Lampasi ha battuto con il 58,58% la sfida contro Giuseppe Rotiroti e la sua lista “Siamo Monterosso”.
Pasquale Farfaglia è stato eletto sindaco di San Gregorio d’Ippona con il 38,63% qualche decina di voti sopra Gregorio Carnovale che con la sua lista “Si può fare” arriva fino al 34,9%. Il terzo sfidante Alessandro Lacquaniti capolista di “San Gregorio nel cuore” ha ottenuto il 24,26%.
A Spilinga vince Enzo Fulvio Marasco che con la sua “Spilinga Unita” si aggiudica la sfida contro Silvano Contartese. Lo schieramento vincente ottiene il 54,08% dei voti contro il 5,92 di “Spilinga nel cuore”.
Maria Budriesi si aggiudica la poltrona di sindaco di Zaccanopoli con il 36,08%. Appena 12 voti la separano da Pasquale Caparra che con “Alternativa democratica” raggiunge il 33,73% dei consensi. In terza posizione si porta Giovannina Lo Cane che ottiene il 30% dei voti. “L’altra Italia” con candidato sindaco Nicola Mansi è ultima con una sola preferenza ottenuta.
Mentre a San Calogero vince Giuseppe Maruca capolista di “La Libertà”. Il suo schieramento ha superato quello capitanato da Antonio Calabria, “Insieme per crescere”. La lista vincente ha ottenuto 1.419 consensi contro i 1.056 del suo competitor.
A Ricadi il nuovo sindaco è Nicola Antonio Tripodi capolista di “Ricadi Europea”. Ha ottenuto il 50,12% (8 seggi) contro lo sfidante Pasquale Mobrici che non centra l’obiettivo per appena 7 voti. La sua lista “Uniti per Ricadi” ottiene il 49,88% e 4 voti.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x