Ultimo aggiornamento alle 21:26
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

Sandro Ruotolo: «Sanità calabrese teatro di omicidi e ‘ndrangheta. Gino Strada segnale di discontinuità»

Il giornalista e senatore del gruppo misto lancia un appello al ministro della salute per la nomina del presidente di Emergency. «Sarebbe un eccellente commissario»

Pubblicato il: 16/11/2020 – 10:32
Sandro Ruotolo: «Sanità calabrese teatro di omicidi e ‘ndrangheta. Gino Strada segnale di discontinuità»

NAPOLI «La nomina di Gino Strada quale commissario straordinario alla sanità calabrese sarebbe una scelta di qualità e costituirebbe un segnale forte di discontinuità con il passato». Così il giornalista antimafia, oggi senatore del gruppo misto, Sandro Ruotolo. «Il mio appello – aggiunge – è rivolto al ministro alla Salute e al presidente del Consiglio affiché si faccia presto. Sulla sanità in Calabria si sono costruite carriere politiche, si sono compiuti omicidi, si è arricchito quel ceto imprenditoriale-politico-mafioso che ha distrutto questa bellissima regione. Conosco Gino Strada da una vita e vi assicuro che mettere insieme un’organizzazione di medicina d’emergenza nei paesi in guerra, nei paesi poveri dove non esistono ospedali e aver partecipato in prima persona alla sconfitta di Ebola, fanno di lui e di Emergency il fiore all’occhiello delle Ong del nostro Paese. Gino Strada sarebbe un eccellente commissario straordinario alla sanità calabrese».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x