Ultimo aggiornamento alle 13:13
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Riace, titolare del negozio incendiato condivide i proventi della raccolta fondi

Lo scorso 29 dicembre ignoti avevano dato alle fiamme il negozio etnico di Daniel Yaboah, alle porte del “Villaggio Globale”. La gara di solidarietà ha fruttato una cifra eccedente quella necessari…

Pubblicato il: 07/01/2021 – 15:59
Riace, titolare del negozio incendiato condivide i proventi della raccolta fondi

RIACE Dalla cenere alla rinascita, nel nome della solidarietà. Lo scorso 29 dicembre, in circostanze ancora in corso di accertamento, era stato incendiato un negozio etnico alle porte del “Villaggio Globale”, luogo divenuto simbolo nel borgo di Riace.
Dopo il primo sopralluogo era stato trovato del liquido infiammabile che aveva fatto supporre la natura dolosa dell’evento. L’attività apparteneva a Daniel Yaboah, cittadino originario del Ghana che ormai da anni ha fatto del borgo della Locride la sua nuova casa.
Anche per l’affetto che lo lega alla gente del posto, il Comitato “Unidici Giugno” aveva lanciato una raccolta fondi condividendo sui propri social gli estremi per poter effettuare versamenti. «Ignoti vigliacchi – era scritto si legge nel post – nella notte, hanno incendiato la bottega di Daniel, un giovane del Ghana che a Riace ha costruito la sua speranza in un mondo migliore. La bottega e Daniel sono parte integrante del villaggio globale di Riace. Sono parte integrante e testimonianza che un’altra umanità è possibile».
Un appello che era seguito a quello dell’ex sindaco Mimmo Lucano, che aveva definito «ignobile» il gesto compiuto nei confronti di Daniel.

SOMME CONDIVISE CON GLI ALTRI RIFUGIATI La solidarietà di quanti sono vicini (e lontani, solo geograficamente) alle vicende che contraddistinguono la storia di Riace, non si è fatta attendere. Ma vi è di più. Sempre il comitato fa sapere attraverso i propri canali social: «Siete stati in tanti a rispondere all’appello e oggi Daniel, tramite noi, vuole ringraziare tutti. Lo fa comunicando che le somme ricevute hanno ampiamente coperto il danno subito e per questo lui ha deciso di condividere quasi metà della somma con le altre famiglie di rifugiati che vivono nel villaggio globale di Riace. Daniel ha ricevuto 3.400,00 € e di questa somma ha donato a Mimmo Lucano 1.400,00€ per il pagamento di alcune bollette di luce che avevano portato al distacco delle forniture dell’energia elettrica ed avevano lasciato alcune famiglie al buio. Daniel ringrazia di cuore quanti hanno contributo alla raccolta dei fondi. Noi ringraziamo Daniel per aver condiviso con gli altri questo risultato. Inoltre Daniel ha voluto chiarire che se arriveranno ancora aiuti li metterà a disposizione delle altre famiglie in difficoltà che vivono nel villaggio globale. Grazie a tutti. Grazie al cuore grande di Daniel». (f.d.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb