mercoledì, 03 Marzo
Ultimo aggiornamento alle 7:39
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Sanità, nuovi commissari: Spirlì e Longo firmano l’intesa – I NOMI

Confermate tutte le scelte. Il presidente della Regione :«Ora apparato nobile e dignitoso». Le perplessità dei consiglieri e parlamentari di Forza Italia e Jole Santelli Presidente: «Serviva un sup…

Pubblicato il: 08/01/2021 – 14:00
Sanità, nuovi commissari: Spirlì e Longo firmano l’intesa – I NOMI

CATANZARO Firmata l’intesa tra il presidente facente funzioni della Giunta regionale della Calabria, Nino Spirlì, e il commissario ad acta della Sanità, Guido Longo, per la nomina dei nuovi commissari delle Aziende sanitarie e ospedaliere della Calabria. Spirlì ha confermato formalmente tutte le scelte, peraltro condivise, dei neo responsabili, e che il Corriere della Calabria aveva anticipato (QUI LA NOTIZIA).
«Ai nuovi commissari, insieme all’augurio di buon lavoro – commenta il presidente della Regione -, viene consegnata la speranza di un totale cambiamento dell’organizzazione sanitaria nelle sue parti ancora deboli o indebolite, al fine di consegnare alla gente di Calabria un apparato pubblico nobile e dignitoso, capace di garantire la fine della migrazione sanitaria e il massimo incremento dei Livelli essenziali di assistenza».

I NOMI Longo ha individuato i nomi dei nuovi vertici delle Asp e Ao il 30 dicembre scorso, proponendo Francesco Procopio quale commissario straordinario dell’azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro, Giuseppe Giuliano (finora all’Asp di Vibo Valentia) per l’azienda ospedaliera universitaria Mater Domini di Catanzaro, Isabella Mastrobuono per l’azienda ospedaliera Annunziata di Cosenza, Iole Fantozzi (conferma) per l’azienda ospedaliera di Reggio, Vincenzo Carlo La Regina per l’Asp di Cosenza, Domenico Sperli per l’Asp di Crotone e Maria Bernardi per l’Asp di Vibo Valentia. Non ci sono i commissari delle Asp di Catanzao e Reggio Calabria, al momento sottoposte a gestioens straordinaria con i commissari prefettizi nominati dopo lo scioglimento delle due aziende per infiltrazioni ‘ndranghetiste

I DUBBI DI FORZA ITALIA E JOLE SANTELLI PRESIDENTE «La sanità in Calabria è commissariata da quasi 12 anni. Forza Italia ritiene che questa sia una strada sbagliata per tentare di risolvere i problemi storici del nostro territorio e in più d’una occasione abbiamo chiesto al governo nazionale di lasciare alla Calabria e ai calabresi la gestione e il risanamento della sanità nel nostro territorio. Oggi leggiamo dalle agenzie che il commissario ad acta della sanità, Guido Longo, d’intesa con il presidente facente funzioni della Giunta Regionale, Nino Spirlì, ha nominato i nuovi commissari delle aziende sanitarie e ospedaliere della Calabria». I consiglieri regionali di Forza Italia e Jole Santelli Presidente e i parlamentari di Forza Italia in merito a queste decisioni, che comunque spettano alla struttura commissariale, avevano chiesto di «individuare le personalità migliori per guidare le aziende sanitarie. Serviva un supplemento di approfondimento, probabilmente servivano ulteriori riflessioni».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb