Ultimo aggiornamento alle 22:27
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’iniziativa

Sanremo e “Musica contro le mafie”: i premi di quest’anno firmati da Antonio Affidato

Nonostante le tante difficoltà l’arte dell’Azienda Affidato c’è stata e, ancora una volta, ha rappresentato la parte migliore della Calabria

Pubblicato il: 05/03/2021 – 18:14
Sanremo e “Musica contro le mafie”: i premi di quest’anno firmati da Antonio Affidato

SANREMO La partecipazione dell’azienda del maestro orafo crotonese Michele Affidato al 71° festival di Sanremo ha anche una valenza sociale. L’edizione di quest’anno, condizionata dall’emergenza pandemica, ha dovuto fare a meno di tante iniziative che, negli anni passati, facevano da corollario contribuendo ad ampliare la presenza di tantissimi ospiti nella città dei fiori. Il Covid-19 ha costretto gli organizzatori ad eliminare la presenza del pubblico anche all’interno del teatro Ariston. Nonostante le tante difficoltà l’arte dell’Azienda Affidato c’è stata e, ancora una volta, ha rappresentato la parte migliore della Calabria. Nonostante la pandemia si è ulteriormente cementata la collaborazione con Casa Sanremo e Musica contro le mafie. Il mastro Affidato è molto legato all’iniziativa di “Musica contro la mafia”, che si è svolta nella mattinata del 2 Marzo, completamente a porte chiuse. Il premio Musica contro le mafie, ideato da Gennaro De Rosa, nato sotto l’egida di Libera, è giunto alla sua undicesima edizione. Questo premio tanto caro ad Affidato ha l’obiettivo di sostenere e valorizzare la musica socialmente impegnata. Il premio di quest’anno è stato ideato dall’orafo scultore Antonio Affidato, figlio di Michele, autore dei due premi che sono stati consegnati a Davide Ambrogio, primo classificato con la canzone “A San Michele” e a De Almeida, secondo classificato, con il brano “Rosalia”. L’evento è stato presentato da Veronica Maya, affiancata sul palco da Gennaro De Rosa, che nel corso della manifestazione, trasmessa in streaming su diversi canali social, ha voluto ringraziare Antonio Affidato. Veronica Maya ha sottolineato il ruolo dell’azienda Affidato che da anni, con le opere, dà un contributo al festival e a Casa Sanremo. Nel corso della premiazione sono arrivati diversi contributi video tra i quali don Ciotti e Roberto Vecchioni. Tutti hanno inteso rimarcare l’importanza del messaggio del premio “Musica contro le mafie”. «Un messaggio sempre positivo, è quello che ogni anno produce il premio “Musica contro le mafie” – ha dichiarato Antonio Affidato – La musica è un mezzo importante per ispirare e sensibilizzare positivamente chi l’ascolta. Questo evento, seppur ridimensionato nel suo aspetto, rimane un momento importante, all’interno della settimana del Festival, per lanciare messaggi positivi e di fiducia, di cui oggi abbiamo tanto bisogno. Come azienda, sposiamo appieno l’intento sociale che l’intero progetto di Gennaro De Rosa esprime da ormai undici anni». La presenza a Sanremo dell’azienda Affidato continua. Nella serata conclusiva del Festival saranno consegnati il “Premio della critica Mia Martini”, assegnato dalla stampa specializzata alla canzone ed all’interprete che più si è distinto per il testo e per l’originalità e il “Premio sala stampa Lucio Dalla”, assegnato dai giornalisti della radio, del web e della tv.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb