Ultimo aggiornamento alle 10:03
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

“Sangue amaro”, revocati i domiciliari: i Martena tornano in libertà

Gli imprenditori, padre e figlio, sono gli unici per cui il Tribunale ha revocato la misura

Pubblicato il: 09/03/2021 – 19:34
“Sangue amaro”, revocati i domiciliari: i Martena tornano in libertà

LECCE Il Riesame di Lecce ha rimesso in libertà Roberto e Michele Martena, padre e figlio imprenditori, coinvolti nell’inchiesta sul presunto traffico di sangue proveniente dalla macellazione di animali. I due, infatti, erano finiti ai domiciliari in seguito all’esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare firmata dal gip del Tribunale di Lecce, Cinzia Vergine. Il provvedimento era stato impugnato dall’avvocato Giuseppe Fevola e, lo scorso 16 febbraio, si è svolta l’udienza davanti ai magistrati pugliesi. Il quadro indiziario ha invece retto per tutti gli altri indagati, i Martena – che avevano negato ogni coinvolgimento – sono gli unici per cui il Tribunale ha revocato la misura. L’operazione era stata portata a termine dal Noe dei carabinieri di Lecce, insieme al personale del Nipaaf a seguito dell’indagine secondo la quale il sangue degli animali macellati «veniva smaltito in modo illecito anche in alcuni terreni».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x