Ultimo aggiornamento alle 10:01
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

emergenza covid

Caos vaccini, Calabria osservata speciale. Numeri bassi e disorganizzazione

Il governo avvierà un monitoraggio settimanale sulle regioni. Un hub vaccinale della Croce Rossa a Reggio. I dati (insufficienti) degli over 80

Pubblicato il: 24/03/2021 – 7:19
Caos vaccini, Calabria osservata speciale. Numeri bassi e disorganizzazione

ROMA La prossima settimana dovrebbero arrivare in Italia altri due milioni di dosi dei vaccini anti Covid e il governo è pronto a mettere in campo una valutazione settimanale dell’andamento della campagna di somministrazione nelle regioni, per intervenire in caso di gap tra i diversi territori e qualora non venissero rispettate le priorità indicate dal piano nazionale. Tra le osservate speciali c’è la Calabria, dove martedì, proprio nel day after della “chiamata alle armi” degli Stati generali convocati dal presidente reggente Nino Spirlì, il numero di somministrazioni è addirittura sceso: 3.360 contro le 4mila di media dei giorni precedenti.

I numeri (bassi) degli over 80 vaccinati

L’Italia potrà contare molto probabilmente su un altro milione di dosi di Pfizer, circa 500mila di Moderna e tra le 300mila e le 500mila di Astrazeneca, che porterebbero il totale del primo trimestre a circa 13 milioni. L’Umbria, ad esempio, ha fatto sapere che dalle 19.500 dosi consegnate questa settimana si passerà a oltre 45mila, dunque più del doppio. Resta però l’incognita Astrazeneca: ad oggi mancano ancora 2,8 milioni di dosi rispetto ai 5,3 annunciati ed è probabile che l’azienda anglo svedese non manterrà gli impegni. «Avremo un problema con i quantitativi del vaccino Astrazeneca per tutto il mese di aprile», conferma l’assessore alla Salute della Regione Lazio Alessio D’Amato. Se le consegne per i prossimi giorni verranno rispettate, ci sarà comunque un’accelerazione nelle somministrazioni. Ed è per questo che il governo monitorerà l’andamento nei singoli territori, sulla base delle priorità indicate nel piano vaccinale e dunque tenendo conto sia di quante somministrazioni vengono fatte rispetto alle dosi ricevute, con l’indicazione di mantenere un 15% di scorta per la seconda inoculazione, sia della percentuale di somministrazione a ciascuna delle categorie prioritarie: over 80, fragili, disabili (il ministro Erika Stefani ha chiesto all’Inps di trasmettere al più presto al Commissario per l’emergenza gli elenchi aggiornati) caregiver, personale scolastico e forze di polizia. In Calabria ammontano a 28 mila le prenotazioni giunte al momento, per le categorie over 80 e fragili. Le dosi già somministrate per la categoria degli over 80 sono pari a 58.552 su una platea potenziale di circa 180 mila persone.

Calabria al 71,3% di dosi somministrate

Stando ai dati ufficiali, fino a martedì sera le regioni hanno somministrato 8.112.882 dosi, che corrispondono all’81,9% del totale ricevuto (9.911.100). Ma nove – Basilicata, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Sardegna, Toscana, Umbria e Veneto – sono sotto la media, con tre che superano di poco il 70%: la Sardegna è al 70,2%, la Liguria al 70,8% e la Calabria al 71,3%. Il monitoraggio riguarderà anche le singole categorie prioritarie: la Toscana, ad esempio, ha somministrato l’81,1% delle dosi ricevute, ma solo il 28% degli over 80 immunizzati almeno con la prima dose. L’esecutivo è dunque pronto ad intervenire in quelle Regioni dove dovessero essere riscontrate difficoltà, con l’obiettivo, ribadiscono diverse fonti di governo, non di commissariare i territori quanto piuttosto di mantenere aperto un dialogo e una collaborazione costanti per far funzionare al meglio il sistema e centrare l’obiettivo di 500mila vaccinazioni al giorno, fissato per la settimana tra il 14 e il 20 aprile.

Un hub vaccinale della Croce rossa a Reggio

Si lavorerà dunque per incrementare la distribuzione, inviando militari e volontari per la logistica, come avverrà in Calabria dove sarà la Croce Rossa a gestire un hub vaccinale nel quartiere Gallina a Reggio Calabria; per aumentare le somministrazioni con la possibilità di utilizzare anche i team mobili e raggiungere i centri piu’ isolati; per rafforzare il sistema di prenotazione attraverso la piattaforma di Poste, ad oggi attiva in Calabria, Sicilia, Abruzzo, Marche e Basilicata e probabilmente nei prossimi giorni anche in Lombardia.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x