Ultimo aggiornamento alle 10:28
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’intervento

Falcomatà all’assemblea nazionale Pd: «Stop ai commissariamenti»

Il sindaco di Reggio Calabria: «Ripartire dai circoli. E per il Pnrr più fondi al Mezzogiorno»

Pubblicato il: 17/04/2021 – 13:01
Falcomatà all’assemblea nazionale Pd: «Stop ai commissariamenti»

REGGIO CALABRIA «Il Partito Democratico in Calabria è commissariato praticamente da un decennio, una comunità che è vista ormai come la terra dei commissariamenti o dei commissari. Io credo sia arrivato il momento per il partito di invertire la rotta. Per radicare e ricostruire la comunità dei democratici è necessario che ne siano rigorganizzate le federazioni, restituendo anche il giusto e sano protagonismo ai circoli, che devono assumere il ruolo di motore del dibattito e dell’iniziativa politica a livello territoriale e nazionale, soprattutto in una fase storica cosi delicata per il nostro Paese». Lo ha detto il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà partecipando all’Assemblea nazionale del Partito Democratico.
«Da Ministro per il Mezzogiorno Peppe Provenzano ha fatto un lavoro straordinario per la programmazione delle risorse in arrivo per la ripresa postpandemica, anche legate al tema del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza», ha aggiunto Falcomatà. «Ora è importante capire quali sono le regole di ingaggio, perché non possiamo rassegnarci ad una ripartizione che vede fortemente penalizzato il sud del nostro Paese. Vorrei che l’intero Partito Democratico, in tutte le sue articolazioni, anche a livello nazionale, facesse propria questa battaglia. Come testimoniano gli studi Svimez, il rischio è che le risorse individuate nel Recovery Plan, non siano considerate come aggiuntive, quindi finalizzate a colmare il gap storico di crescita con le altre aree del Paese e dell’Europa, ma come sostitutive di quelle ordinarie. Per una corretta perequazione, le risorse destinate al sud dovrebbero essere raddoppiate e considerate aggiuntive rispetto ai fondi europei già previsti per lo sviluppo del Mezzogiorno. Su questi temi è importante che il Partito Democratico dica finalmente parole chiare e nette, cosi come sulla questione del Regionalismo differenziato, che costituisce un altro strumento di discriminazione territoriale sul quale è necessario fare una battaglia politica da parte dell’intero partito».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x