Ultimo aggiornamento alle 23:04
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

IL RICONOSCIMENTO

Il geoparco dell’Aspromonte entra nella rete Unesco. «Protagonismo generoso» – VIDEO E FOTO

Il sito farà parte del “Global Geoparks”. Il presidente Autelitano: «Traguardo ufficiale dopo un percorso di consapevolezza»

Pubblicato il: 22/04/2021 – 20:15
Il geoparco dell’Aspromonte entra nella rete Unesco. «Protagonismo generoso» – VIDEO E FOTO

REGGIO CALABRIA «Questo è un percorso di consapevolezza che ha portato ad un importante risultato». Non solo istituzioni pubbliche, ma anche privati, associazioni e popolo. «È stato un protagonismo generoso di questo territorio».  
Leo Autelitano, presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte celebra la notizia del giorno: l’ingresso nel Global Geoparks, la Rete Mondiale dei Geoparchi Unesco. Un momento storico ed entusiasmante che premia la straordinaria valenza geologica dell’Aspromonte, ponendolo all’attenzione mondiale.
Un traguardo che ha visto l’impegno di molti. Non a caso, la conferenza stampa odierna è allietata dal trasporto dei versi e delle note del professor Favasuli, «un altro patrimonio di questa terra», dice Autelitano. “Facimu rota” (facciamo rete), è infatti emblema della “rete” creata intorno al Geoparco per arrivare a questa affermazione. Presenti anche Sabrina Santagati e Sabrina Scalera, altre componenti senza le quali non si sarebbe giunti all’odierno risultato.

Video

La grande storia del Geoparco Aspromonte e il riconoscimento

Con la particolarità delle sue rocce, l’Aspromonte ha una storia geologica di estremo rilievo che ha permesso di avviare il percorso di candidatura all’Unesco nel 2017, promuovendo  le  peculiarità del massiccio d’Aspromonte che rivelano una storia antica, complessa, unica. L’ingresso nella Rete Mondiale dei Geoparchi Unesco consentirà al Geoparco Aspromonte di valorizzare il prezioso patrimonio (8 Geositi di rilevanza internazionale, 89 geositi censiti), le sue specificità culturali, identitarie e naturalistiche. Il riconoscimento Unesco Global Geopark è nuova occasione di valorizzazione del patrimonio geologico in stretta connessione con quello naturale e culturale, che può portare importanti ricadute in termini sociali ed economici sul territorio, anche e soprattutto in chiave turistica. «L’ingresso nella rete mondiale dei Geoparchi Unesco – ha dichiarato il Presidente Leo Autelitano – è per noi motivo di orgoglio, ma soprattutto è incentivo a lavorare con sempre maggiore attenzione e maggiore slancio per ottenere risultati visibili sul territorio. La nostra candidatura è stata accolta grazie al lavoro incessante del nutrito e professionale team del progetto Geoparco, e al supporto che le altre istituzioni, le associazioni e tutto il popolo dell’Aspromonte, hanno voluto concedere, attraverso attiva partecipazione e fattiva collaborazione. Da qui in avanti il nostro compito sarà quello di continuare a lavorare insieme, coinvolgendo tutti gli attori del territorio e tutto il popolo dell’Aspromonte nel percorso di valorizzazione costante dei geositi e dei loro significati, fatti di tradizioni, di cultura, di identità e di speranza. Sarà anche occasione per far divenire l’Aspromonte il luogo deputato per incontri di studio e approfondimento sulle scienze geologiche. È un’opportunità ma è anche una responsabilità, questa consapevolezza  accompagnerà ogni scelta futura. Le nostre rocce, uniche e grandiose, che sopravvivono ai millenni, in una continua e lentissima trasformazione,  siano da esempio per una crescita costante e solida a cui questo territorio deve aspirare».

Il percorso

Il Geoparco dell’Aspromonte (Aspromonte Geopark) nasce con l’intento di salvaguardare e valorizzare uno dei più particolari patrimoni geologici del Mediterraneo centrale. Il territorio dell’Aspromonte è caratterizzato da una grande diversità paesaggistica, da peculiarità geo-ambientali e dalla presenza di interessanti realtà storico-culturali radicate in un antico passato influenzato da diverse civiltà. Nel lungo percorso verso il riconoscimento, l’Aspromonte Geopark ha attivato numerose forme di animazione territoriale per informare sulla strategia del geoparco e agevolare il processo di sensibilizzazione, informazione, comunicazione e conoscenza, favorendo la costruzione di un’idea-azione condivisa di sviluppo ecosostenibile del territorio.
Il riconoscimento internazionale di cui l’Aspromonte potrà fregiarsi arriva grazie al fondamentale lavoro del team del Geopark Project, guidato dalla dr.ssa Sabrina Santagati, del Parco Nazionale dell’ Aspromonte:  all’ apporto scientifico del Prof. Rosolino Cirrincione e del Prof. Gaetano Ortolano dell’Università di Catania, che hanno affiancato il Geoparco negli ultimi anni; al contributo dell’Università della Calabria con il professor Rocco Dominici che ha supportato le fasi propedeutiche della candidatura. Un ricordo particolare al grande direttore Sergio Tralongo che ha lavorato con passione a questo progetto e che oggi non è più con noi: a Lui il Parco dedica questa giornata
Determinante, inoltre, la consapevolezza delle comunità locali, elemento primario del Geoparco, che nei numerosi forum e momenti d’ incontro promossi sul territorio, hanno acquisito coscienza sulle potenzialità della Rete Unesco, in un processo di condivisione e compartecipazione del percorso e delle opportunità di sviluppo sociale, turistico ed economico per l’intero Aspromonte.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x