Ultimo aggiornamento alle 18:45
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la segnalazione

Crotone, adeguare il centro vaccinale con una tensostruttura

La richiesta alla Regione Calabria del coordinatore provinciale di Fdi De Simone e del responsabile del ‘’Dipartimento emergenze e grandi rischi’’, Salvatore Rizzo

Pubblicato il: 09/06/2021 – 11:19
di gaetano megna
Crotone, adeguare il centro vaccinale con una tensostruttura

CROTONE Adeguare il centro vaccinale hub di Via Nazioni Unite con una tensostruttura. La richiesta è stata avanzata alla Regione Calabria dal coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia di Crotone, Michele De Simone, unitamente al responsabile provinciale del ‘’Dipartimento emergenze e grandi rischi’’, Salvatore Rizzo. Da mesi il centro vaccinate di via Nazione unite, di proprietà dell’Azienda sanitaria provinciale, accoglie i cittadini della provincia di Crotone che si devono vaccinare all’aperto, sotto il sole o la pioggia. Molto spesso negli spazi antistanti la struttura si concentrano decine e decine di persone, in attesa di formalizzare la procedura ed entrare all’interno per ricevere la dose di siero vaccinale. Sono tantissimi i disagi a cui vengono sottoposti i cittadini. Manca, tra l’altro, una cartellonistica adeguata, quella presente attualmente non è molto chiara. Fuori della struttura vaccinale non ci sono nemmeno indicazioni per utilizzare i servizi igienici. In caso di bisogno non si sa dove andare. Nei primi mesi la struttura è stata frequentata soprattutto da soggetti anziani. Fratelli d’Italia chiede l’istallazione della tensostruttura per evitare che «le operazioni di controllo e compilazione della modulistica vengano espletate all’esterno», la tensostruttura consentirebbe anche di stare al coperto in attesa di ricevere la vaccinazione. «Questo perché gli spazi della struttura consentono un ingresso di quattro persone alla volta». «L’approssimarsi della stagione estiva, ed il conseguente aumento della temperatura, – si legge nella nota di FdI – esporrà tanto il cittadino che deve vaccinarsi quanto i volontari che li assistono e che controllano la modulistica a condizioni climatiche difficili». «Da qui la necessità di predisporre una struttura mobile – conclude – che consenta di attendere il proprio turno al riparo dal sole, e che consenta di espletare la parte burocratica in condizioni agevoli».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb