Ultimo aggiornamento alle 16:37
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

la decisione

Il boss Franco Muto passa ai domiciliari

Il “Re del pesce” è stato condannato a 20 anni di reclusione nel processo scaturito dall’inchiesta “Frontiera”

Pubblicato il: 11/06/2021 – 12:24
Il boss Franco Muto passa ai domiciliari

CETRARO Franco Muto, alias il “Re del Pesce”, passa agli arresti domiciliari. Sono stati i carabinieri della Compagnia di Paola, guidati dal capitano Giordano Tognoni, ad eseguire l’ordinanza emessa dalla Corte di Appello di Catanzaro. Franco Muto, difeso dall’avvocato Luigi Gullo, è stato condannato a 20 anni di reclusione per il reato di associazione mafiosa nel procedimento seguito all’operazione denominata “Frontiera”.
Il provvedimento di oggi è stato emesso sulla base della richiesta avanzata dalla Procura generale di Catanzaro dopo un’altra sentenza della Corte d’Appello che il 28 maggio scorso ha condannato Muto per associazione mafiosa a 20 anni di reclusione.
In particolare Muto è stato ritenuto promotore, con compiti di direzione di tutta l’attività della cosca e con il compito di difendere ed ampliare, anche in Lucania ed in Campania, il proprio monopolio nell’offerta del pescato. (f.b.)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb