Ultimo aggiornamento alle 16:33
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

l’incidente

Precipita nel vuoto durante un’escursione, muore 42enne di Polistena

La donna col fidanzato avrebbe lasciato il sentiero tracciato per avvicinarsi all’acqua. Scelta che non le ha lasciato scampo

Pubblicato il: 14/06/2021 – 11:48
Precipita nel vuoto durante un’escursione, muore 42enne di Polistena

SONDRIO Una gita fuori porta che finisce in tragedia per una 42enne di Polistena. Patrizia Pepe, che da tempo viveva in Brianza col fidanzato Torinese di 36 anni, aveva deciso di trascorrere la domenica in uno dei luoghi più suggestivi della parte italiana della Val Bregaglia, al confine con la Svizzera. Qui ha perso la vita durante un’escursione alle cascate di Acquafraggia, dove è precipitata per oltre 50 metri. Il compagno che ha tentato di afferrarla è ora in gravi condizioni per le ferite riportate in seguito alla caduta. È ancora da chiarire la dinamica dell’incidente costato la vita alla donna reggina. Al momento l’uomo è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Gravedona. La tragedia si è consumata nella tarda mattinata di domenica nel comune di Piuro, in Valchiavenna, all’interno di un parco naturale preso d’assalto in estate da centinaia di persone. L’amministrazione comunale, per questa ragione, dall’inizio del mese di giugno, ha introdotto il pagamento di un ticket di 3 euro per regolare gli accessi e consentire maggiori controlli.

La dinamica dell’incidente

La coppia di escursionisti aveva scelto di non sostare nel prato ai piedi della cascata, ma di proseguire lungo il sentiero che consente di raggiungere il punto in cui le cascate si biforcano. Secondo la ricostruzione diffusa dal Corriere della Sera all’altezza della prima biforcazione i due fidanzati sarebbero usciti dal tracciato, avvicinandosi all’acqua dopo aver scavalcato una recinzione. Non è chiaro se volessero rinfrescarsi o se molto più probabilmente avessero intenzione di scattarsi una fotografia in cima all’Acquafraggia. L’unica certezza è che improvvisamente la 42enne è scivolata ed è stata trascinata a valle dalla forza della corrente. Sono stati attimi terribili. Alcuni escursionisti che stavano salendo lungo il pendio hanno assistito alla scena, allertando immediatamente i soccorsi. Il compagno della donna si è gettato in acqua cercando di afferrarla. Entrambi sono stati trasportati fino al primo salto e sono precipitati nel vuoto atterrando in una pozza dopo un volo di decine di metri.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x