Ultimo aggiornamento alle 17:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

le indagini

Farmabusiness, chiusa l’inchiesta per 24. Stralciata la posizione del boss Grande Aracri

Tra gli indagati il consigliere regionale Tallini. La Dda punta i fari sull’infiltrazione delle cosche crotonesi nell’affare delle farmacie

Pubblicato il: 13/07/2021 – 12:30
di Alessia Truzzolillo
Farmabusiness, chiusa l’inchiesta per 24. Stralciata la posizione del boss Grande Aracri

CATANZARO Sono 24 gli indagati nei confronti dei quali la Procura di Catanzaro ha chiuso le indagini nell’ambito dell’inchiesta denominata “Farmabusiness” che vede al centro delle indagini la cosca Grande Aracri reimpiegare i capitali illecitamente accumulati per investirli nel business della distribuzione dei farmaci. Un’inchiesta – condotta dai carabinieri dei comandi provinciali di Crotone e Catanzaro e coordinata dai sostituti procuratori della Dda di Catanzaro Domenico Guarascio e Paolo Sirleo – che vede coinvolti esponenti del clan di Cutro, professionisti e politici tra i quali il presidente del consiglio regionale Domenico Tallini accusato di concorso esterno in associazione mafiosa e di voto di scambio politico mafioso. Le accuse mosse agli indagati sono, a vario titolo, associazione di tipo mafioso, concorso esterno in associazione di tipo mafioso, scambio elettorale politico-mafioso, impiego di denaro, beni o utilità di provenienza illecita, detenzione illegale di armi, trasferimento fraudolento di valori, tentata estorsione, ricettazione e violenza o minaccia a un pubblico ufficiale.
Chiuse le indagini anche nei confronti di Domenico Scozzafava, accusato, tra le altre cose, di associazione mafiosa «con il ruolo di partecipe del sodalizio» al quale avrebbe fornito un importante contributo « occupandosi degli interessi economici del sodalizio, con riguardo agli investimenti dei proventi dall’attività della consorteria, la cura delle operazioni imprenditoriali, anche sofisticate (Italia e la società Farmaeko nel settore delle farmacie e parafarmacie), partecipando alla riunione, con altri esponenti di vertice del sodalizio, in cui se ne stabilivano le strategie…».

Stralciata la posizione di Nicolino Grande Aracri

Proseguono le indagini nei confronti del boss Nicolino Grande Aracri la cui posizione è stata stralciata in seguito al farlocco tentativo del capo clan di collaborare con la giustizia. Una collaborazione che non ha convinto i magistrati della Dda i quali, in una relazione hanno sottolineato l’inattendibilità dell’uomo, detenuto al 41 bis, e «il sospetto peraltro che l’intento collaborativo celasse un vero e proprio disegno criminoso». 
La finta collaborazione di Nicolino Grande Aracri potrebbe essere nata dal fatto che nella inchiesta Farmabusiness sono coinvolti la moglie del boss Giuseppina Mauro, la figlia Elisabetta Grande Aracri e il fratello Domenico Grande Aracri. A loro la chiusura indagini è stata notificata.

Gli indagati

ABRAMO Giovanni, nato a Crotone il 21.12.1976;
APRILE Tommaso Patrizio, nato a Potenza il 01.02.1965 e residente in Catanzaro;
BARBERIO Pasquale, nato a Nicastro (CZ) il 02.07.1945 e residente in Isola di Capo Rizzuto (KR);
BRUGNANO Serafina, nata a Crotone il 18.08.1977 e residente in Cutro (KR);
CASTAGNINO Santo, nato a Mesoraca (KR) il 25.09.1962;
CIAMPA’ Giuseppe, nato a Crotone il 17.01.1978 e residente in Cutro (KR);
DE SOLE Pasquale, nato a Crotone il 16.11.1944 e residente in Roma;
DE SOLE Paolo, nato a Roma il 06.08.1974;
GALLELLI Donato, nato a Catanzaro il 27.06.1975;
GRANDE ARACRI Domenico, nato a Crotone il 02.12.1965;
GRANDE ARACRI Elisabetta,  nata a Crotone il 09.09.1982;
GRANDE ARACRI Salvatore, nato a Crotone il 10.06.1986;
GRANDE ARACRI Salvatore, nato a Crotone il 18.10.1979;
IIRITANO Lorenzo,  nato a Catanzaro il 10.08.1959;
LE ROSE Gaetano, nato a Cutro (KR), il 11.12.1972;
LE ROSE Gaetano, nato a Crotone il 07.05.1975;
MAURO Giuseppina, detta “Maria”, nata a Petilia Policastro (KR) il 31.05.1954;
OPIPARI Pancrazio,  nato a Zagarise (CZ) il 28.10.1975;
ROMANO Salvatore Francesco, nato a Reggio Emilia il 13.11.1988, residente a Cutro;
SABATO Maurizio,  nato a Catanzaro il 04.03.1966;
SCOZZAFAVA Domenico, nato a Catanzaro il 21.06.1981;
SISCA Raffaele, nato a Crotone il 22.05.1972;
TALLINI Domenico, nato a Catanzaro il 29.01.1952;
VILLIRILLO Leonardo, nato a Catanzaro il 20.08.1967, residente a Crotone.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb