Ultimo aggiornamento alle 22:53
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 1 minuto
Cambia colore:
 

lo scontro

Giustizia, il “dissidente” Melicchio finisce nel mirino di Conte

Il deputato calabrese ha votato con l’opposizione sulle pregiudiziali di costituzionalità della riforma Cartabia. «Libertà di incoscienza»

Pubblicato il: 02/08/2021 – 9:13
Giustizia, il “dissidente” Melicchio finisce nel mirino di Conte

ROMA A Montecitorio, la lunga discussione sulla riforma della giustizia penale ha un unico grande “sorvegliato speciale”: il M5s di Giuseppe Conte. La riforma Cartabia è arrivata in Aula e sono stati 41 i deputati pentastellati a non partecipare al voto. I malumori interni al Movimento riscaldano un clima già rovente, la Camera dei deputati boccia le pregiudiziali di costituzionalità presentate alla riforma della giustizia con 357 voti contrari. I voti favorevoli sono stati 48. Fanno notizia i voti a sostegno dell’opposizione dei parlamentari calabresi: Alessandro Melicchio e Maria Elisabetta Barbuto.

L’ira di Conte

Alessandro Melicchio «non ha esercitato libertà di coscienza, ma libertà di incoscienza». Affari Italiani riporta le severe parole pronunciate dal leader del Movimento, Giuseppe Conte, nei confronti del deputato dissidente che in Aula alla Camera ha votato insieme alle opposizioni sulle pregiudiziali di costituzionalità della riforma della giustizia. L’ex premier – riporta Affari Italiani – avrebbe anche detto che Melicchio «ha mancato di rispetto non a me, ma a chi si occupa di giustizia». Martedì, dopo gli ordini del giorno, si passerà al voto finale.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x