Ultimo aggiornamento alle 10:48
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

“inter nos”

Corruzione all’Asp di Reggio, confermato l’arresto per il manager Corea

Il Riesame si è espresso sulla misura decisa dal gip per il dirigente. Giovedì si discute la posizione del consigliere regionale Paris

Pubblicato il: 27/08/2021 – 15:02
Corruzione all’Asp di Reggio, confermato l’arresto per il manager Corea

REGGIO CALABRIA Il Tribunale del Riesame di Reggio Calabria ha confermato la misura cautelare emessa dal gip nei confronti di Giuseppe Corea, il direttore del settore della struttura complessa Gestione Risorse Economico Finanziarie dell’Azienda sanitaria provinciale arrestato a inizio agosto nell’ambito dell’inchiesta “Inter Nos” della guardia di finanza che ha fatto luce sulle presunte infiltrazioni della ‘ndrangheta nella sanità pubblica e in particolare sugli appalti per le pulizie nell’Asp di Reggio Calabria. Corea resta, quindi, in carcere, così come aveva deciso il gip Karin Catalano su richiesta del procuratore Giovanni Bombardieri, dell’aggiunto Gerardo Dominijanni e dei pm Walter Ignazitto, Giulia Scavello e Marika Mastrapasqua.
Lo stesso è stato deciso nei confronti degli indagati Massimo Costarella, Nicola Calabrò, Francesco Macheda, Antonino e Mario D’Andrea. Il Tribunale del Riesame ha confermato, infine, la misura cautelare degli arresti domiciliari per la funzionaria dell’Asp Filomena Ambrogio e gli imprenditori Angelo Zaccuri, Lorenzo Delfino, Sergio Piccolo e Gianluca Valente.
Nell’inchiesta è stato coinvolto anche il consigliere regionale Nicola Paris finito ai domiciliari con l’accusa di corruzione perché, secondo l’accusa, avrebbe tentato «di intervenire presso il Governatore facente funzioni della Regione Calabria Antonino Spirlì al fine di sollecitare il rinnovo contrattuale» di Giuseppe Corea, ritenuto un «funzionario asservito» agli imprenditori coinvolti nell’inchiesta e che avevano sostenuto lo stesso Paris «durante la campagna elettorale». I legali di Paris, gli avvocati Francesco Calabrese e Attilio Parrelli, hanno presentato istanza al Riesame. L’udienza per discutere della posizione del politico è stata fissata per giovedì.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x