Ultimo aggiornamento alle 22:56
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La riflessione

Sanità, Algieri: silenzio assordante sulla sentenza della Consulta sul commissariamento

La candidata alle Regionali nella lista “De Magistris Presidente” commenta la recente pronuncia della Corte costituzionale

Pubblicato il: 21/09/2021 – 9:32
Sanità, Algieri: silenzio assordante sulla sentenza della Consulta sul commissariamento

COSENZA “Il 23 luglio 2021 la sentenza della Corte Costituzionale definiva parzialmente incostituzionale il commissariamento in Calabria. Questa sentenza riscatta la nostra terra eppure c’è un silenzio assordante sulla questione”. Lo evidenzia Graziella Algieri, avvocato di Corigliano-Rossano e candidata nella lista De Magistris Presidente che ha analizzato la sentenza riscontrando “il totale silenzio da parte della politica e delle istituzioni regionali”. Algieri osserva: “La Corte Costituzionale ha evidenziato che il mero commissariamento con nomina del commissario non è sufficiente: ‘Lo Stato deve provvedere con personale esterno altamente qualificato in modo da evitare qualsiasi condizionamento ambientale’. Non solo alla mera nomina di un commissario, osserva la Corte Costituzionale, ma anche alla necessaria struttura di supporto al commissario deve provvedere direttamente lo Stato con personale esterno e qualificato. Se ci fosse stato De Magistris – prosegue la Algieri – sono sicura che sarebbe andato direttamente dal ministro della Sanità a richiedere il personale esterno qualificato in questione per fare ripartire la macchina sanità che da anni risulta bloccata per mancanza di risorse umane qualificate. Dove sono Spirlì ed il commissario Longo, mentre la gente muore? Che hanno fatto in merito Spirlì e Longo? Hanno chiesto alla luce della predetta sentenza la nomina di personale qualificato a supporto? Tutto questo – conclude la Algieri – è inevitabilmente collegato al concetto di competenza: solo questo potrà salvare la nostra terra. Senza competenze non andremo mai lontano; l’incompetenza ci sta uccidendo. La prima industria in Calabria deve essere la cultura che genera le competenze necessarie per poter governare e amministrare la nostra Regione”.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb