Ultimo aggiornamento alle 22:08
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

la cerimonia

D’Alessio: «Lavoreremo per la Sibaritide ma i cittadini dovranno fare la loro parte» – VIDEO

Si è insediato il nuovo procuratore della Repubblica di Castrovillari. Giordano: «Un fuoriclasse delle aule giudiziarie». Gratteri: «Incorruttibile»

Pubblicato il: 22/09/2021 – 17:35
di Luca Latella
D’Alessio: «Lavoreremo per la Sibaritide ma i cittadini dovranno fare la loro parte» – VIDEO

CASTROVILLARI «Un fuoriclasse delle aule giudiziarie». Così Maurizio Giordano, sostituto procuratore della Dda di Napoli ha descritto il nuovo procuratore della Repubblica di Catanzaro, Alessandro D’Alessio, insediatosi questa mattina nel corso della cerimonia di giuramento, al Tribunale di Castrovillari. D’Alessio, 61 anni, proviene dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, dove si è occupato di Camorra, specialmente quella radicata nel Casertano.

procura castrovillari

Accolto dal presidente del Tribunale Massimo Lento, e dal sostituto Simona Manera che ha retto la Procura di Castrovillari per circa due anni (dopo il trasferimento per motivi disciplinari dell’ex procuratore Eugenio Facciolla, ndr), D’Alessio porterà «le conoscenze – ha detto al termine della cerimonia – il modo di lavorare che ho utilizzato a Napoli e prima ancora a Santa Maria Capua Vetere. Provengo da una zona in cui la credibilità nelle istituzioni non era proprio al massimo  e questo spingeva i cittadini ad avere poco fiducia. La prima cosa da fare è lavorare per avere proprio la fiducia dei cittadini, senza la quale non si va da nessuna parte. Ma anche i cittadini dovranno fare la loro parte. E se faranno la loro parte assicuro che ci saremo anche noi».
«La Sibaritide – ha concluso il nuovo procuratore – è un territorio che non conosco benissimo ma ci metteremo subito a lavorare, la conosceremo anche con la collaborazione degli altri e speriamo anche dei cittadini nelle forme ufficiali. Con il lavoro si possono risolvere molti problemi».
«Sono sicuro della qualità e della determinazione del procuratore – ha detto il presidente del tribunale di Castrovillari, Massimo Lento, subito dopo la firma – nello svolgere le funzioni. Qualità che garantiranno all’ufficio un apporto significativo, soprattutto una sinergia fra il tribunale e la procura, per lo svolgimento di tutte quelle attività che ci consentono di rendere il servizio giustizia sempre più efficiente per i cittadini. Le qualità professionali del procuratore D’Alessio, che affondano le loro radici in una variegata e completa esperienza in territori di alta criminalità come quella di Napoli, sono già conosciute. Troverà qui un territorio molto particolare che presenta degli aspetti di criminalità molto accentuati».

Alla cerimonia di insediamento erano presenti tutti i rappresentanti delle forze dell’ordine, il generale Andrea Paterna, comandante della Legione Calabria dei Carabinieri, il procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri, il nuovo procuratore generale di Catanzaro, Giuseppe Lucantonio e Maurizio Giordano, sostituto procuratore della Dda di Napoli.

Giordano: «D’Alessio è un fuoriclasse»

«I vent’anni vissuti insieme fra Santa Maria Capua Vetere e Napoli – ha affermato Giordano – mi lasciano pensare ai tanti procedimenti, alle tante requisitorie di processi particolarmente complessi che hanno trovato nella stragrande maggior parte conferma in ogni grado di giudizio, fino alla Cassazione. Con queste parole voglio rendere merito a D’Alessio. La Procura di Castrovillari ha acquistato un fuoriclasse, D’Alessio è considerato un fuoriclasse delle aule giudiziarie, un magistrato di altissimo profilo. Agli avvocati posso dire che il procuratore troverà in voi degli interlocutori e voi troverete in lui il rispetto delle prerogative e dei diritti delle persone sottoposte a indagine. Agli ufficiali giudiziari dico che D’Alessio sarà una vostra guida autorevole e mai autoritaria; ai colleghi della procura ricordo che sarà un capo eccezionale, troverete un procuratore che rispetterà l’autonomia e saprà darvi direttive giuridiche grazie alle quale potrete farne tesoro».

Gratteri: «Il nuovo procuratore è incorruttibile»

Nicola Gratteri Castrovillari

«Vorrei sottolineare l’importanza di questa giornata per il nuovo procuratore della Repubblica di Castrovillari che ha giurato oggi. Ci siamo sentiti per telefono – ha commentato infine Nicola Gratteri –, i collegi di Napoli mi hanno riferito che è una persona intelligente, preparata e soprattutto incorruttibile. Queste qualità sono di buon auspicio per una grande collaborazione, un sinergie tra la procura distrettuale di Catanzaro e le procure circondariali». (l.latella@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x