Ultimo aggiornamento alle 13:12
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

La svolta

Vertenza Almaviva, tutti i lavoratori passeranno in Covisian

È stato firmato l’accordo tra la nuova società che gestisce i servizi customer care di Ita ed i sindacati di categoria. Nuove assunzioni anche a Rende

Pubblicato il: 21/10/2021 – 21:36
Vertenza Almaviva, tutti i lavoratori passeranno in Covisian

RENDE I lavoratori Almaviva dell’ex commessa Alitalia transiteranno nella società Covisian, che si è aggiudicata i servizi di customer care offerti dalla compagnia aerea Ita Airways. Fondamentale è stata l’applicazione della clausola sociale, che ha aperto le porte all’ipotesi di accordo, firmata dai sindacati nazionali di categoria Slc, Fistel e Uilcom, per l’assunzione a tempo indeterminato, ex novo, di 543 operatori (36 sulla sede di Rende, in Calabria e 507 su Palermo, in Sicilia), attualmente alle dipendenze di Almaviva Contact, in Covisian.
L’accordo, su cui si esprimeranno nei prossimi giorni i lavoratori, mette in sicurezza l’intero perimetro occupazionale dei lavoratori Almavia precedentemente in forza sulla commessa dei servizi Customer di Alitalia.
Ai lavoratori con profili orari a tempo parziale a 20 ore settimanali verrà proposta assunzione a 18 ore settimanali; ai lavoratori con profili orari a tempo parziale a 30 ore settimanali verrà proposta assunzione a 27 ore settimanali; mentre ai lavoratori con profili orari a 40 ore settimanali verrà proposta assunzione a 36 ore settimanali.
La società ripristinerà i profili orari, attualmente previsti dai contratti individuali attivi con Almaviva Contact, dal primo gennaio 2024.
Le assunzioni riguarderanno esclusivamente i lavoratori impiegati in via continuativa ed esclusiva da almeno sei mesi sul servizio Alitalia, e non interesseranno invece i 61 lavoratori del servizio Alitalia Millemiglia-Loyalty, che continueranno ad operare regolarmente in Almaviva Contact a cui è stata confermata l’assegnazione delle attività.

La reazione dei sindacati


Le segreterie nazionali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, tenuto conto delle condizioni di partenza, «e dell’atteggiamento irresponsabile tenuto da Ita per tutta la durata del negoziato – scrivono i sindacati in una nota – esprimono soddisfazione per l’intesa raggiunta che sancisce e ribadisce l’applicazione della clausola sociale nel settore di contact center in outsourcing».
Come previsto dalla clausola sociale, sono esclusi dal processo di riassorbimento di personale i lavoratori che svolgono funzioni indirette di supporto alle attività operative, compresi coloro che svolgono funzioni di direzione esecutiva, di coordinamento e di controllo.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb