Ultimo aggiornamento alle 19:53
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

la polemica

«Nessuna trasparenza nelle elezioni di Confcommercio Catanzaro»

Le domande di Ciambrone al presidente rieletto. «Esclusioni dubbie, scrutinio non segreto e un solo candidato»

Pubblicato il: 03/11/2021 – 13:56
«Nessuna trasparenza nelle elezioni di Confcommercio Catanzaro»

Pubblichiamo la nota di Francesco Ciambrone, ex vice presidente Fipe Catanzaro e attuale consigliere Confcommercio Calabria Centrale, che contiene una serie di domande a Pietro Falbo, presidente neoeletto di Confcommercio Catanzaro.  

Facendo seguito alla comunicazione dell’avvenuta elezione della presidenza di Confcommercio Catanzaro, chiedo al presidente Falbo di rispondere ad alcune, semplici domande: chi sono i consiglieri, chi i vice presidenti, da chi è formata la giunta, il direttivo e il consiglio della stessa  associazione. 
Aggiungo altre cose che sarebbe bene conoscere in nome di una trasparenza tanto sbandierata, ma mai davvero realizzata: 

1. Perché il sottoscritto, pur essendo dirigente e socio, leggermente moroso a dire il vero, non è stato invitato alla convocazione per partecipare all’assemblea elettiva? Quali sono le motivazioni? 
2. Chi ha partecipato all’assemblea, quante persone? Si tratta di soci effettivi?
3. Quali cariche ricoprono in seno alla confederazione?
4. Che attività hanno nell’ambito del commercio?
5. A quale sindacato appartengono?
6. Perché alcuni soci e dirigenti sono stati esclusi?  
7. Perché non è stata resa pubblica l’assemblea in modo tale che il sottoscritto o chiunque altro potesse ambire a concorrere alla carica di presidente in maniera democratica?
8. Perché non si è votato a scrutinio segreto?
9. Perché si è presentato un solo candidato alla carica di presidente? Perché non lo sapeva nessun altro?
10. Sono stati rispettati i criteri democratici previsti da statuto e regolamento?
11. Come mai non è stato pubblicato il verbale dell’assemblea?
12. Sicuro che i sindacati convocati non abbiano rappresentanze scadute?
13. Perché Fi.pe Catanzaro è stata commissariata dal presidente Falbo?

Preciso, inoltre, di aver delegato il mio legale di fiducia a richiedere agli organi competenti tutti gli atti inerenti questa vicenda sempre in ossequio a un obbligo di trasparenza e lealtà democratica soprattutto verso gli iscritti, verso i commercianti, che ritengo abbiate calpestato, cari dottore Falbo e direttore Ferrarelli.
Faccio presente che oltre a me ci sono molti commercianti non solo della città di Catanzaro ma dell’intera provincia, soci e non soci ma comunque commercianti e piccoli imprenditori, che mi stanno dando forza e sostegno e li voglio ringraziare pubblicamente con il cuore. Anche loro si fanno queste domande che ho appena formulato nella massima trasparenza.  

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x