Ultimo aggiornamento alle 8:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Iniziative

Violenze di genere, la Questura di Vibo Valentia sensibilizza i giovani

Nel corso dell’Incontro con gli studenti sono state organizzate anche delle simulazioni attraverso l’app “youpol”

Pubblicato il: 24/11/2021 – 19:52
Violenze di genere, la Questura di Vibo Valentia sensibilizza i giovani

VIBO VALENTIA Continuano le iniziative organizzate dalla Polizia di Stato in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.
Questa mattina, i poliziotti della Questura di Vibo Valentia, da sempre impegnati nella lotta contro la violenza di genere, hanno incontrato gli studenti delle scuole secondarie di I e II grado di Vibo e di Tropea, sensibilizzandoli sul delicatissimo fenomeno della violenza di genere.
I poliziotti hanno illustrato, dapprima, il tema della violenza nei suoi variegati aspetti e, successivamente, hanno mostrato alcuni mezzi per affrontare il fenomeno, come l’utilizzo dell’app “youpol” che permette agli utenti di segnalare e interagire con la Polizia di Stato, il protocollo “ZEUS” ai fini della rieducazione del soggetto maltrattante e alcune modalità di richiesta d’aiuto, quali il “SignalHelp”, gesto della mano aperta in cui si piega il pollice e le quattro dita e la frase “Vorrei una mascherina 1522”.

Durante l’incontro è stata effettuata anche una simulazione. Una studentessa ha chiesto aiuto tramite l’app youpol, interagendo subito con gli operatori della sala operativa della Questura, i quali, dopo aver comunicato alla donna che la sua posizione era stata individuata, l’hanno rassicurata confermandole l’imminente arrivo di una pattuglia della Squadra Volante.
Inoltre, dopo aver visionato alcuni filmati realizzati dagli stessi studenti, il personale della Polizia di Stato ha distribuito copie dell’opuscolo “Questo non è amore”, creato dalla Direzione Centrale Anticrimine del Dipartimento della Pubblica Sicurezza per riconoscere il reato e contrastarlo, unitamente a simbolici cioccolatini.
Particolarmente significativa è stata la scenografia allestita dagli studenti nel corridoio dell’Istituto: scarpe rosse, cartelloni raffiguranti l’attuale situazione in Afghanistan, magliette riportanti effigi sul fenomeno e scritte “Mai più violenza sulle donne”, “Stop alla violenza”, “25 novembre 2021”.
Per dare massimo risalto alla giornata dedicata alla violenza contro le donne, le iniziative organizzate dalla Polizia di Stato proseguiranno anche nella giornata di domani con una manifestazione sul tema presso la Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato e con la presenza di un camper nel centro cittadino ove saranno consegnate delle brochure.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb