Ultimo aggiornamento alle 21:41
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

i nodi politici

Dolori e speranze dei sindaci. A “20.20” Tripodi e Limardo

Le difficoltà della sanità («nella Piana di Gioia sospeso il diritto alla salute») e le prospettive del Pnrr tra i temi trattati nel nostro talk

Pubblicato il: 05/01/2022 – 18:12
Dolori e speranze dei sindaci. A “20.20” Tripodi e Limardo

LAMEZIA TERME Primo appuntamento dell’anno di “20.20”, il settimanale di approfondimento in onda questa sera alle 21 sul canale 16 de “L’altro Corriere tv”. Ospiti di Danilo Monteleone e Ugo Floro, Michele Tripodi e Maria Limardo, sindaci di Polistena e Vibo Valentia.

«Sindaci poco coinvolti sui nuovi scenari sanitari disegnati dall’Asp»

«Abbiamo contestato l’Asp di Reggio Calabria per la metodologia seguita nel disegnare i nuovi scenari sanitari del territorio poiché crediamo che i sindaci dovessero essere  maggiormente coinvolti». Il pensiero di Tripodi, in qualità di primo cittadino capofila, è tranciante riguardo alle  scelte recentemente assunte sulle nuove strutture sanitarie che dovranno sorgere nell’area della Piana: «Ci sono ospedali come quello di Polistena che, pur essendo Spoke, subiscono un’azione di impoverimento inarrestabile, senza contare quello di Gioia Tauro, il cui pronto soccorso vive una situazione drammatica per la mancanza di risorse umane e tecniche, così non si può andare avanti. È necessario che si passi dai buoni propositi ai fatti perché ormai viviamo una inaccettabile condizione di sospensione del diritto alla salute». In questo senso, prosegue Tripodi «ci aspettiamo che la Regione e il governatore Occhiuto recepiscano  la gravità della situazione per agire con prontezza».

Limardo: tra cultura e rigenerazione urbana per Vibo è un buon momento

Pur non nascondendo le difficoltà del periodo, Maria Limardo ha invece definito  favorevole la congiuntura che sta vivendo Vibo Valentia, «vuoi per lo straordinario successo delle iniziative che hanno celebrato il riconoscimento dato al capoluogo di “Città del libro”, vuoi per l’ultimo importante finanziamento governativo pari a circa 20 milioni di euro che sarà finalizzato ad opere di rigenerazione urbana».
Riconoscimenti e denari, dunque, cui andranno ad aggiungersi presto le risorse previste dal Pnrr, «un fatto che deve ulteriormente responsabilizzarci – prosegue la prima cittadina – dando vita ad una organizzazione amministrativa che sappia cogliere queste importanti opportunità per trasformarle in opere e servizi. Ci vorrà del tempo, ma stiamo lavorando bene». 

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x