Ultimo aggiornamento alle 9:53
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

Il fatto

Il “No Pass” Fabio Messina può tornare in Sicilia: il tribunale lo autorizza a traghettare

Accolto il ricorso dell’agente di commercio non vaccinato al quale era stato impedito di attraversare lo Stretto. Sapia: «Sua battaglia è un esempio»

Pubblicato il: 14/01/2022 – 14:44
Il “No Pass” Fabio Messina può tornare in Sicilia: il tribunale lo autorizza a traghettare

REGGIO CALABRIA È stato accolto dal Tribunale civile di Reggio Calabria il ricorso presentato dai legali di Fabio Messina, l’agente di commercio palermitano al quale agli imbarcaderi delle società private di Villa San Giovanni era stato impedito di traghettare perché non vaccinato e quindi privo di Green pass.
Messina era bloccato da lunedì scorso ed aveva dormito in un sacco a pelo prima di essere ospitato, nelle ultime due notti, da una famiglia di Villa San Giovanni. A prendere la decisione favorevole all’agente di commercio, assistito dagli avvocati Grazia Cutino e Maura Galletta, è stato il giudice Elena Luppino.

Le motivazioni

Secondo il giudice, Messina non avrebbe avuto il tempo materiale per adeguarsi alla normativa di recente entrata in vigore. Così, per rientrare in Sicilia nell’ambito del viaggio di lavoro fissato in precedenza non avrebbe avuto «altro modo per raggiungere il proprio luogo di residenza al di là del traghetto, pur avendo circolato sul territorio nazionale con mezzo proprio».
In sostanza, Messina non avrebbe avuto «altra scelta se non avvalersi del trasporto pubblico per fare rientro presso la propria abitazione e che la sua è una situazione peculiare, nel senso che, a differenza di altri cittadini che vivono nella penisola e possono tranquillamente fare rientro presso la propria abitazione con il mezzo proprio anche se sprovvisti della certificazione verde rafforzata», viceversa «egli non ha altra scelta che utilizzare il traghetto per attraversare la striscia di mare che separa la penisola dalla Sicilia». Ulteriore disagio è stato dato dall’impossibilità di recarsi, perché sprovvisto di “Green Pass”, in un’eventuale struttura alberghiera dove pernottare.

Sapia: «Sua battaglia è un esempio»

«Anche se non ha alcun Green Pass, Fabio Messina potrà ritornare a casa, dopo giorni di attesa all’imbarcadero di Villa San Giovanni, di lotta e protesta sacrosante per affermare i suoi diritti. L’ha deciso in giornata il Tribunale di Reggio Calabria, a seguito del ricorso dell’interessato tramite il suo legale, Grazia Cutino, del Foro di Trapani. È una vittoria del diritto, una vittoria di civiltà e di democrazia, una vittoria per il popolo sovrano». Lo afferma, in una nota, il deputato di Alternativa Francesco Sapia, che alla Camera siede in commissione Sanità e che oggi ha raggiunto lo stesso Messina, a Villa San Giovanni, per esprimergli vicinanza e sostegno. Lo scorso mercoledì 12 gennaio, il parlamentare di Alternativa aveva interrogato il presidente del Consiglio e alcuni ministri, chiedendo iniziative «per consentire l’immediato rientro a casa del signor Messina». Sapia aveva definito l’impedimento alla circolazione del quarantatreenne palermitano come «dimostrativa della discriminazione operata dallo Stato in spregio al Regolamento numero 953/2021 del Parlamento europeo e del Consiglio, secondo cui, in pratica, il possesso di un certificato di vaccinazione che attesti l’uso di uno specifico vaccino anti-Covid non dovrebbe costituire una condizione preliminare per l’esercizio del diritto di libera circolazione». Nella stessa interrogazione Sapia aveva contestato, con riferimento all’obbligo di possedere il Super Green Pass, la violazione di «diritti primari previsti della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea». «La battaglia del signor Messina – conclude Sapia – è un grande esempio, che deve portarci all’unità democratica e civile per fermare il ricatto del Green Pass».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.c.a.r.l. ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Design: cfweb