Ultimo aggiornamento alle 22:19
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

Infrastrutture

Tredici miliardi di investimenti: ecco il contratto di programma proposto ad Anas

La Regione ha già inviato la nuova pianificazione ’21-’25 all’ente stradale e stima in 8,4 miliardi le risorse necessarie a completare la statale 106

Pubblicato il: 24/02/2022 – 20:05
di Luca Latella
Tredici miliardi di investimenti: ecco il contratto di programma proposto ad Anas

REGGIO CALABRIA La grande attesa sta per terminare. Il contratto di programma che la Regione Calabria ha proposto e già inviato ad Anas nei giorni scorsi, sembra ormai definito. Lo strumento che assegna risorse pubbliche all’ente stradale per la realizzazione degli interventi infrastrutturali è stato presentato quest’oggi in sede di Commissione regionale ambiente e territorio, a Reggio Calabria, alla quale erano previste le audizioni, tra gli altri, dell’ex amministratore delegato di Anas e commissario per i lavori previsti sull’arteria, Massimo Simonini.
Il nuovo contratto di programma 2021-2025 per la Calabria, prevede investimenti per oltre 13 miliardi di euro, otto dei quali dedicati alla statale 106. Sono queste, secondo la Regione Calabria, le risorse necessarie ad ammodernare l’arteria, considerando i 64 chilometri già completati, i 42,6 chilometri di lavori in corso, i 181 da ammodernare con progettazione in corso e i 128 chilometri con la progettazione ancora da avviare.

Progettazione fattibilità tecnico-economica

Alla fase di progettazione di fattibilità tecnico-economica sono previsti cinque interventi a doppia carreggiata e quattro corsie. Il finanziamento richiesto per la progettazione ammonta a 51,5 milioni di euro su lavori stimati in 2,5 miliardi.
Si tratta dell’adeguamento della tangenziale di Reggio Calabria (intervento da 135 milioni per 10 chilometri), del tratto Palizzi-Ardore (un miliardo di euro per 37,6 chilometri; della Caulonia-trasversale delle Serre (1,1 miliardi per 41 chilometri); della Stalettì-Squillace (311 milioni per 3,5 chilometri) e del potenziamento degli ingressi con la realizzazione di nuove rampe d’accesso tra Cassano e Trebisacce del terzo megalotto Sibari-Roseto Capo Spulico per 25,2 milioni di euro.

Gli interventi con progettazione avviata

Altri tre, ancora, gli interventi programmati nel nuovo Contratto di programma Anas-Regione Calabria, in fase progettuale già avviata nel vecchio contratto, per cui la regione stessa chiede un finanziamento di 13,6 milioni per concluderne la pianificazione.
Il primo intervento riguarda la cosiddetta Longobucco-Mare, opera alla soglia dei quarant’anni e mai conclusa. Previsto il completamento, il raccordo con la statale 106, il collegamento viario al ponte di Cropalati per un finanziamento richiesto di 4,5 milioni sui 26,4 milioni necessari (di cui 21,8 già disponibili).
Altri 3,3 milioni (di cui 2,7 già finanziati e una richiesta di 581 milioni) sono programmati per i lavori di collegamento della statale 106 dal chilometro 0 al chilometro 17; 48,4 milioni (40 già disponibili, richiesti 8,4 milioni) sono previsti per la realizzazione dell’asta di collegamento tra la statale 106 var/b – lo svincolo di Gerace e il prolungamento verso Locri.  

Il nuovo contratto di programma 2021-2025

Riassumendo, gli interventi programmati per il completamento dell’intero asse viario della statale 106 ammontano a 8,4 miliardi di euro. Nel dettaglio, 135 milioni sono previsti, come accennato, per interventi di project rewiew e riqualificazione della sede esistente della tangenziale di Reggio Calabria (10 chilometri; un miliardo per la tratta Palizzi-Ardore (37,6 km); 325 milioni per i lavori di completamento del megalotto 1 nel tratto dallo svincolo di Gerace allo svincolo di Avurgia (11 km); 1,1 miliardi per i 38 chilometri della Caulonia-trasversale delle Serre (riqualificazione dell’esistente e/o in variante della tratta stradale); 311 milioni per i 3,5 chilometri della variante della galleria di Copanello sulla Stalettì-Squillace; 1,8 miliardi per i 48 chilometri della tratta Catanzaro-Crotone (in variante in nuova sede); 1,3 miliardi per la tratta Crotone-Cirò di 34 chilometri (in variante in nuova sede); 854 milioni per i 22 chilometri della Cirò-Mandatoriccio (in variante in nuova sede); 660 milioni di euro per i 17 chilometri tra Mandatoriccio e Rossano (in variante in nuova sede); 585,6 milioni di euro per la Sibari-Rossano (in variante in nuova sede) più il completamento della strada statale 534; 25,2 milioni per il potenziamento degli svincoli Trebisacce e Cassano sul terzo megalotto in fase di costruzione; 169 milioni per i 2,85 chilometri della variante di Caulonia; 26,3 milioni per i 16 chilometri della Longobucco-Mirto Crosia; 3,3 milioni per il collegamento statale 106-statale 106 var/a; 48,4 milioni per l’asta di collegamento del tra lo svincolo di Gerace, la statale ss 106 var/b e la statale 106 nel prolungamento verso Locri. Totale? 8.387.309.030,16 euro.
Il nuovo contratto di programma, quindi, pianifica interventi solo parzialmente finanziati, con progettazione avviata e, in alcuni casi con lavori in corso per 4,9 miliardi di euro; interventi di nuova progettazione per 54,5 milioni; interventi complementari per 13,5 milioni, per un totale di 4.960.066.455 euro dedicati alla statale 106.
Il finanziamento residuo dal contratto di programma 15-20 sulla statale 106 ammonta a 900 milioni, mentre il valore complessivo del nuovo contratto è di 13,2 miliardi di euro. (l.latella@corrierecal.it)

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x