Ultimo aggiornamento alle 15:05
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

L’intervento

Gioia, Auddino: «Al via progetto di riqualificazione del retroporto»

Il senatore 5 Stelle annuncia l’avvio dell’iter per finanziare le attività al porto della Piana: «C’è l’accordo procedimentale all’opera»

Pubblicato il: 28/02/2022 – 16:50
Gioia, Auddino: «Al via progetto di riqualificazione del retroporto»

GIOIA TAURO «Siamo in dirittura d’arrivo per la realizzazione del progetto di riqualificazione e ammodernamento del retroporto tramite lo stanziamento dei 6 milioni di euro previsti dal mio emendamento alla legge di bilancio 2020». Lo afferma il senatore reggino del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Auddino, primo firmatario dell’emendamento e unico parlamentare ad occuparsi del retroporto con risultati tangibili e che aggiunge: «Ci sono ottime notizie: il Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili ha stilato ed inviato all’Autorità portuale l’accordo procedimentale, ossia l’accordo per determinare il contenuto del provvedimento finale che disciplina il finanziamento tra il MIMS e l’autorità di sistema di Gioia Tauro, individuata come soggetto attuatore. Tale accordo è l’atto con il quale vengono normate le modalità di erogazione del finanziamento da parte del MIMS e quelle di rendicontazione della spesa e monitoraggio dei lavori. Il Presidente dell’Autorità Portuale Agostinelli ha già sottoscritto e rinviato l’accordo al MIMS per le ultime fasi prima dello sblocco delle somme».  
«In seguito all’invio da parte dell’Autorità Portuale della progettazione di fattibilità tecnico – economica corredata dal cronoprogramma avvenuto lo scorso dicembre – spiega il senatore – il MIMS si è subito adoperato a vagliare il progetto e a redigere l’accordo procedimentale. Ora l’accordo già firmato dal Presidente dell’Autorità dovrà essere controfirmato dal MIMS che emetterà il provvedimento di impegno contabile da sottoporre al vaglio finale della Corte dei Conti. Dopodiché, nel giro di un mese e mezzo circa, le somme saranno sbloccate dal Ministero per essere allocate in tesoreria all’Autorità di Sistema di Gioia Tauro. L’importo che verrà stanziato è pari a 6 mln di euro in quanto abbiamo recuperato la cassa dei 4 mln previsti dal mio emendamento per il 2020 e 2021 da sommare ai 2 mln di euro per il 2022».
«Continuo a seguire l’iter affinché siano portati al più presto a compimento – conclude Auddino – i lavori di riqualificazione previsti nell’ambito della viabilità, dei trasporti, della logistica e del decoro urbano delle aree industriali retroportuali, come la realizzazione della pista ciclabile, nuova illuminazione led, videosorveglianza, fibra. La politica ha fatto il possibile. Io ho fatto quanto promesso in questi due anni».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x