Ultimo aggiornamento alle 1:55
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Ambiente

Pesca, sequestrati 114 kg di sardella nell’Alta Sibaritide

La guardia costiera ha intercettato un’auto che trasportava alcuni secchi di plastica. Elevata una multa di 10mila euro

Pubblicato il: 07/03/2022 – 18:08
Pesca, sequestrati 114 kg di sardella nell’Alta Sibaritide

CORIGLIANO ROSSANO Continuano i controlli sull’intera filiera della pesca da parte degli uomini del Compartimento Marittimo di Corigliano Calabro, nell’ambito di un complesso dispositivo regionale coordinato dal 5° Centro di Controllo Area Pesca della superiore Direzione Marittima di Reggio Calabria finalizzata a contrastare la pesca, commercializzazione e detenzione del novellame di sarda (Sardina Pilchardus).
Nel corso della mattinata, lungo la strada litoranea di un comune costiero dell’alta Sibaritide, il personale del Nucleo Operativo Protezione Ambientale (N.O.P.A.) della dipendente Delegazione di Spiaggia di Montegiordano, nell’ambito delle quotidiane attività di controllo lungo il territorio di giurisdizione, ha intercettato un’autovettura dedita al trasporto di alcuni secchi di plastica contenenti un totale di circa 114 kg di novellame di sarda.
Nell’ambito dell’ispezione sono emerse gravi irregolarità circa la detenzione del prodotto in questione, taglia inferiore a quella minima di riferimento per la conservazione, nonché privo dell’idonea documentazione volta ad attestare la tracciabilità dello stesso.
Pertanto, il prodotto ittico è stato posto sotto sequestro per poi essere destinato alla distruzione a seguito del giudizio di non idoneità al consumo umano espresso dal Servizio Veterinario dell’Asp di Cosenza intervenuto sul posto per coadiuvare i militari durante la fase ispettiva. Al trasgressore è stata irrogata una sanzione di euro 10.000,00.
Il comportamento illecito accertato e sanzionato costituisce un pericolo per tutti i consumatori finali, in quanto i suddetti prodotti non eseguono i corretti protocolli atti a garantire la tracciabilità del prodotto, ovvero ad attestarne la provenienza.
L’attività repressiva continuerà con il monitoraggio di tutte le fasi della filiera della pesca, dalla cattura del prodotto con l’ausilio dei mezzi navali ed aerei, fino ad arrivare al trasporto e la commercializzazione del prodotto ittico.  

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano

Concessionario Basic Media Servizi Srl

Telefono: 0984-391711
Cellulare: 351 8568553
Email: info@basicms.it

Design: cfweb

x

x