Ultimo aggiornamento alle 23:17
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

L’appello

Incidente mortale sulla 106, Graziano: «Ammodernamento nel tratto cosentino diventi priorità del Governo»

Appello del capogruppo Udc in Consiglio all’esecutivo: «Nel Def non citato come prioritario il tratto tra Sibari e Crotone»

Pubblicato il: 28/05/2022 – 10:19
Incidente mortale sulla 106, Graziano: «Ammodernamento nel tratto cosentino diventi priorità del Governo»

CORIGLIANO ROSSANO «Stamattina una donna di 42 anni di Corigiano-Rossano ha perso la vita in un ennesimo incidente sulla SS106. L’ammodernamento della Statale 106 su tutto il tratto calabrese è una priorità del Governo regionale. E questo è un punto imprescindibile!». Lo afferma, in una nota, il capogruppo Udc in Consiglio regionale Giuseppe Graziano che aggiunge: «Il Documento di Economia e Finanza del Ministero delle Infrastrutture ci fornisce la certezza che, così come chiesto fortemente nelle settimane scorse dal presidente Occhiuto, la Statale ionica ha un ruolo prioritario anche nei piano dello Stato».
«È giusto, però, in questo momento, porsi una domanda – prosegue Graziano – e chiarire ai calabresi della Sibaritide come mai il Governo e l’Anas non abbiano deciso di proseguire la realizzazione dell’ammodernamento in modo funzionale proseguendo da nord verso sud. Lo chiediamo perché negli anni ’80 con le linee guida che portarono all’inizio del raddoppio della Statale 106 all’allora Ministero delle Opere pubbliche si decise di partire proprio da nord, quindi dalla Puglia, verso sud e infine in Calabria. Questo criterio venne utilizzato per il successivo ammodernamento in Basilicata e poi su quello nel tratto Rocca imperiale-Roseto Capo Spulico e con la costruenda Roseto Capo Spulico – Sibari. Leggendo il Def Infrastrutture, ora si sta dando priorità all’ammodernamento della Crotone-Catanzaro, non considerando più come prioritario l’intero territorio compreso tra Sibari e Crotone».
«Perché se appena un anno fa il lotto compreso tra Sibari e il torrente Coserie (nel comune di Corigliano-Rossano) risultava essere prioritario – afferma ancora – anche in una consequenziale e graduale discendenza della fase di ammodernamento nord-sud, rispetto a tutti gli altri lotti, oggi pare non lo sia più. Perché nonostante il governo, attraverso il commissario per la Statale 106 e stante la strategicità che rappresentava l’opera, avesse addirittura deciso di superare il piano di fattibilità tecnico-economico passando alla definizione del progetto definitivo, oggi il progetto della Sibari-Corigliano-Rossano non ha ancora un progetto definito e quindi nemmeno una previsione di spesa. Perché nel Def non si fa più riferimento specifico al lotto Sibari-Corigliano-Rossano».
«L’ammodernamento della Statale 106 – conclude Graziano – soprattutto nell’area ionica cosentina, è un’impellenza improrogabile in quanto rappresenta, da un lato, l’unica via d’accesso ai servizi per gli oltre 150mila abitanti che vi afferiscono; e dall’altro rimane l’unica soluzione per lenire il dramma degli incidenti stradali che nel solo secondo semestre 2021, nel tratto compreso tra Sibari e Rossano, ha causato la morte di ben 7 giovani. I cittadini pretendono chiarimenti e noi vogliamo perciò una risposta ai nostri perché».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x